Mladá Boleslav – Una delle unioni di maggiore successo nella storia dell’automobile ha celebrato una ricorrenza importante: Škoda ha festeggiato i 20 anni dall’inizio della collaborazione con il Gruppo Volkswagen, primo costruttore in Europa. Con l’ingresso nel Gruppo ha avuto inizio la rapida ascesa del marchio con la Freccia Alata, oggi azienda internazionale di successo. Dal 1991, sotto l’egida del Gruppo Volkswagen, la Škoda ha quadruplicato le vendite a livello mondiale, partendo da un unico modello per poi dare vita a una gamma ampia e completa, L’obiettivo per i prossimi anni è quello di rafforzare ulteriormente la posizione, incrementando le vendite fino a toccare quota 1,5 milioni di unità entro il 2018. Per raggiungere questo traguardo, Škoda investirà in maniera massiccia in nuovi prodotti e punterà con decisione su mercati emergenti quali Cina, India e Russia, senza trascurare il mercato ceco e, più in generale, quello europeo.
<<Insieme, Škoda e Gruppo Volkswagen hanno scritto un capitolo importante nella storia dell’economia. In pochi, 20 anni fa, avrebbero scommesso su una crescita così brillante del marchio con la Freccia Alata, e quasi nessuno avrebbe creduto che cechi e tedeschi fossero in grado di collaborare in una maniera tanto proficua>>,  ha dichiarato Martin Winterkorn, presidente del Gruppo Volkswagen e presidente del Consiglio di vigilanza della Škoda.
<<Lo sviluppo della Škoda dopo l’acquisizione da parte del Gruppo Volkswagen rappresenta un caso unico nella storia dell’industria automobilistica – sottolinea Winfried Vahland, presidente della Casa automobilistica ceca – In questi anni abbiamo assistito a una vera e propria rinascita di un Marchio leggendario nel cuore dell’Europa. Con l’ingresso nel Gruppo Volkswagen, la Škoda ha iniziato una nuova vita, portando avanti un significativo percorso di crescita. Dare un’opportunità a un’alleanza tra la Repubblica Ceca e la Germania si è rivelata una decisione decisamente lungimirante, presa congiuntamente dal Gruppo Volkswagen e dai vertici politici ed economici cechi. L’azienda ha sfruttato al massimo questa possibilità, e intende continuare su questa strada anche nei prossimi anni>>.
Vahland ha inoltre ringraziato il Consiglio di vigilanza della Škoda, guidato da Martin Winterkorn, per il prezioso supporto.
La rapida ascesa della Casa di Mladá Boleslav è testimoniata in modo efficace dall’ampliamento della gamma. Nel 1991 l’unica vettura commercializzata dalla Škoda era la Favorit, mentre oggi l’offerta comprende cinque modelli, tutti dotati delle più avanzate tecnologie. Fabia, Roomster, Octavia, Yeti e Superb: ciascuna di queste auto fissa gli standard di riferimento nel proprio segmento per quanto riguarda spazio, comfort e rapporto qualità/prezzo.
Negli anni la Škoda ha fatto segnare numerosi record di vendita e nel 2010 ha tagliato per la prima volta il prestigioso traguardo delle 750.000 unità. (ore 17:00)