Leverkusen – Bayer ha installato un distributore di metano al Chempark (sito in cui hanno sede molte
società farmaceutiche e chimiche tedesche a pochi chilometri da Leverkusen), distributore che servirà a rifornire i circa 400 veicoli a metano che fanno parte della flotta di Bayer. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio Metanauto, struttura di ricerca sul metano per autotrazione.
L’installazione di un distributore di metano rientra nel programma “Ecofleet”, lanciato da Bayer nel 2007 per diminuire l’impatto ambientale della sua flotta di veicoli. Nell’ambito di questa iniziativa sono previsti anche programmi di incentivazione rivolti agli impiegati per l’utilizzo di veicoli con alimentazione “verde”, e quindi anche di veicoli a metano.
Secondo i dati forniti dalla multinazionale tedesca, con il passaggio alle alimentazioni alternative, come il metano, le emissioni di CO2 della flotta di veicoli a disposizione di Bayer sono calate di circa il 15%. Oggi,
quindi, grazie a questo programma, il gruppo Bayer è molto vicino al raggiungimento dell’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 della sua flotta del 20% entro il 2012. Proprio per la sua efficacia il programma “Ecofleet” ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale, tra cui il premio “International Green Fleet Award 2009” e “CSR Mobility Award 2010”.
<<La crescente attenzione nei confronti dei veicoli alimentati a metano in Germania – dichiara Dante Natali, presidente di Federmetano e dell’Osservatorio Metanauto – è confermata anche dal fatto che proprio a Berlino si terrà, dal 7 al 9 giugno, l’evento ‘NGV2011 Berlin’, esposizione internazionale e sede di convegni dedicati allo sviluppo dei veicoli alimentati a metano>>. (ore 10:00)