Hannover – Il prossimo autunno prenderà il via il programma “Quicar – Share a Volkswagen”, un’iniziativa di car sharing promossa dalla Casa di Wolfsburg per cui è previsto l’impiego di 200 Golf BlueMotion.
Il principio di funzionamento del sistema di car sharing è molto semplice e intuitivo: una volta effettuata la registrazione, il cliente potrà prenotare la propria Golf BlueMotion sul web, mediante una speciale applicazione o chiamando il call center fino a cinque minuti prima dall’orario previsto per il ritiro. Per prelevare la vettura sarà necessario procedere con il riconoscimento dell’apposito chip, che sarà assegnato a ciascun utente del servizio, tramite un lettore. Il conducente dovrà poi portare a termine il processo di riconoscimento inserendo un codice Pin su un display touch screen.
Per la gestione delle auto saranno predisposte circa 50 stazioni, posizionate in diversi punti della città: un numero che, in breve tempo, potrebbe raddoppiare. Le operazioni di ritiro e riconsegna risulteranno semplici e rapide. I vantaggi del sistema di car sharing sono evidenti: l’immediata e ampia disponibilità di vetture dedicate al progetto è uno degli aspetti più significativi. Le persone interessate a usufruire del servizio potranno iscriversi al programma e avere maggiori dettagli presso gli appositi centri informativi di Hannover.
Per la flotta Volkswagen destinata al servizio di car sharing è stata sviluppata una soluzione telematica ad hoc, con software innovativi in grado di gestire le prenotazioni.
Su tutte le vetture saranno disponibili sistemi di navigazione e intrattenimento. Gli utenti riceveranno, inoltre, una scheda di memoria Sd compatibile con tutti i modelli utilizzati per il progetto, che consentirà di salvare destinazioni o percorsi personali e un’ampia selezione musicale.
<<Tra gli aspetti più rilevanti di questa operazione, per cui saranno utilizzati i nostri modelli più efficienti, spiccano la facilità con cui sarà possibile avere a disposizione una vettura e l’eccellente praticità del programma nel suo complesso. Gli utenti coinvolti saranno privati, studenti e autorità, ma anche chi utilizza l’auto per i più svariati motivi>>, ha commentato Christian Klingler, membro del Consiglio di amministrazione della Volkswagen per le vendite e il marketing.
Per la realizzazione del progetto, la Volkswagen sta collaborando in modo serrato con le istituzioni. Il Sindaco di Hannover, Stephan Weil, ha spiegato che <<proposte innovative come questa, che tengono in considerazione l’annoso problema legato al traffico nei centri urbani, sono motivo di grande interesse e siamo contenti che il Gruppo Volkswagen abbia scelto la nostra città per lanciare l’iniziativa. Hannover ha
una popolazione di circa 520.000 abitanti, è un importante polo industriale e sede di diverse fiere dal richiamo internazionale; inoltre è una città universitaria e, non da ultimo, la capitale della Bassa Sassonia: uno scenario ideale per questo programma>>.
Inizialmente la flotta che “invaderà” la città di Hannover sarà composta da 200 esemplari di Golf BlueMotion: un modello particolarmente parsimonioso che grazie al motore Diesel 1.6 TDI fa registrare un consumo di 3,8 litri per 100 km nel ciclo combinato, con emissioni di CO2 pari a soli 99 g/km. Il sistema start-stop e il dispositivo per il recupero dell’energia in fase di frenata, di serie per le versioni BlueMotion, consentono alla Volkswagen di attestarsi come “il più efficiente e pulito” tra i fornitori di servizi di car sharing. In un secondo momento anche altri modelli, come il Caddy e la Beetle, fresca di debutto, entreranno a far parte della flotta. (ore 17:00)