Milano – Prima partecipazione per Hyundai all’European Business Summit dedicato alla mobilità sostenibile, in corso di svolgimento a Bruxelles (18-20 maggio 2011). Hyundai presenta la nuovissima ix35 FCEV, esposta anche al Salone di Ginevra 2011, ad una qualificata platea di politici ed esperti provenienti da tutti i paesi europei. Durante il seminario “UE-Asia: Soluzioni per il trasporto sostenibile”, Allan Rushforth, senior vice president e Coo (Chief operative officer) di Hyundai Motor Europe ha illustrato la strategia ecosostenibile dell’azienda, focalizzata sullo sviluppo delle versioni “Blue Drive” (i10, i20, ix20, i30, ix35), ricordando anche l’impegno di Hyundai nello sviluppo di soluzioni avanguardia, proprio come la nuova ix35 FCEV, da tempo in fase di approfondito test anche nei paesi scandinavi, ed il memorandum d’intesa recentemente siglato con la città di Copenhagen per realizzare le infrastrutture necessarie al prossimo utilizzo di veicoli FCEV in Danimarca. <<Quest’accordo – ha spiegato Rushforth – dimostra la nostra concreta volontà di perseguire obiettivi di mobilità sostenibile. Infatti, la partnership pubblico-privato siglata con la città di Copenhagen, che mira a raggiungere “emissioni zero”, è essenziale per far affermare progetti tecnologicamente innovativi, atti a migliorare il trasporto automobilistico e ridurre conseguentemente l’impatto ambientale>>.
La scorsa settimana, vari sindaci provenienti da numerosi paesi europei hanno potuto guidare ed apprezzare la ix35 FCEV. Questo C-SUV rappresenta la terza generazione di veicolo elettrico fuel cell sviluppato da Hyundai. Rispetto alle versioni precedenti, vanta un’autonomia migliorata del 55% (fino a 650 km/h a seconda delle condizioni di guida), con un’efficienza del propulsore cresciuta del 15% e costi di produzione ridotti dell’80%. ix35 FCEV emette unicamente vapore acqueo e, nei test da Holstebro a Copenhagen, ha superato i 160 km/h, con un’accelerazione 0-100 km/h in 12,8 secondi.
Insieme alla ix35FCEV, al summit di Bruxelles viene esposta anche la nuova Hyundai i40, distribuita in Europa dall’estate 2011 (versione wagon con motorizzazioni benzina e diesel). <<Riteniamo che i40 – ha concluso Rushforth – abbia da subito tutte le carte in regola per recitare un ruolo significativo nel segmento D, anche nel settore dedicato alle flotte aziendali. L’obiettivo europeo è di commercializzare nel 2012 60mila esemplari di i40 nelle differenti versioni wagon e berlina. Peraltro, confermiamo la volontà di voler raggiungere, entro la fine di quest’anno, il 3% del mercato continentale>>. (ore 14:00)