Bologna – Anche in Europa ed in Italia, sia pure più lentamente che nel resto del mondo, la ripresa dell’economia continua e pure per il settore automobilistico le prospettive sono in miglioramento. Per superare la crisi del 2008 e del 2009 la maggior parte dei costruttori di auto si sono fortemente impegnati sul terreno dell’innovazione e per mettere a punto nuovi modelli di auto da proporre al mercato. Il settore dell’assistenza agli autoveicoli, il cosiddetto “aftermarket automobilistico”, non ha risentito in maniera particolarmente pesante delle difficoltà degli ultimi anni, ma si trova comunque ad affrontare nuove sfide
collegate alla profonda innovazione che ha interessato la produzione di autoveicoli ed anche ad un contesto normativo che, in ambito europeo, è in evoluzione.
Questi temi saranno al centro del dibattito che si svilupperà nel corso della prossima edizione di Autopromotec, la più specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, la cui 24ma edizione biennale si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 maggio 2011. Evento centrale sarà Eaas, “Simposio Europeo dell’Aftermarket Automobilistico, che avrà luogo giovedì 26 maggio dalle 09:15 alle 12:30. Il Simposio è giunto alla terza edizione e dopo il grande successo delle edizioni precedenti è ormai diventato un evento atteso non solo dal mondo dell’aftermarket automobilistico ma anche dall’intero settore automotive. Eaas 2011 si svolgerà sotto l’egida del ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ice ed è patrocinato dalla Commissione Europea e dalle associazioni nazionali ed europee di settore (Aica, Anfia, Airp, Clepa, Egea, Federpneus, Figiefa e Firm).  E’uno degli
appuntamenti di eccellenza per i decision makers internazionali del settore automotive per approfondire nuove opportunità di business e consolidare le proprie strategie aziendali.
Particolarmente qualificata è la lista di autorevoli rappresentanti di istituzioni, di associazioni nazionali ed internazionali del settore, di imprese e di network distributivi che interverranno come relatori. Tra questi, Stephan Simon, deputy head of the unit in the competition directorate general della Commissione Europea; Michel Vilatte, presidente di Figiefa; Leon Andriessen, presidente di Egea; Bruno Beccari, presidente di Adira; Josef Frank, direttore aftermarket di Clepa; Jacques De Selliers, direttore generale di Going-Electric, l’associazione che promuove i veicoli elettrici in Europa.
Nel corso del Simposio verranno innanzitutto analizzate l’evoluzione e le prospettive dell’aftermarket automobilistico, un segmento strategico dell’intero settore automobilistico ed un comparto trainante per l’economia europea. I servizi di riparazione e di manutenzione costituiscono, infatti, nel loro insieme una parte rilevante della spesa complessivamente sostenuta per gli autoveicoli e nella maggior parte dei mercati avanzati generano un giro di affari che è almeno pari a quello degli acquisti di autoveicoli. I mutati scenari di mercato, i più recenti regolamenti comunitari ed i nuovi assetti distributivi del settore automotive stanno poi rendendo ancora più centrale l’attività professionale di riparazione e manutenzione, con lo sviluppo sul territorio di un sistema sempre più efficiente che prevede la presenza sia di operatori appartenenti alle reti ufficiali delle case automobilistiche che di imprese indipendenti e ciò a tutto vantaggio della concorrenza e
della libera scelta degli automobilisti. (ore 21:00)
NEGLI ARGOMENTI CORRELATI ALTRI ARGOMENTI SU AUTOPROMOTEC.