Stoccarda – Daimler AG a Robert Bosch Gmbh hanno completato la negoziazione e firmato l’accordo per l’istituzione di una joint venture paritetica per i motori elettrici. La costituzione della joint venture è ancora al vaglio dell’antitrust. La nuova azienda si chiamerà EM-motive GmbH e si occuperà dello sviluppo, della produzione e della vendita di motori elettrici innovativi per veicoli elettrici. Il quartier generale e il sito produttivo EM-motive GmbH sarà a Hildesheim, mentre l’engineering sarà a Stoccarda, vicino alle sedi di entrambe le aziende. Inizialmente EM-motive GmbH potrà contare su un organico di circa 100 collaboratori e sarà guidata da due figure direttive, una per azienda, con pari poteri.
<<I motori elettrici e le batterie agli ioni di litio sono componenti chiave per l’elettrificazione dell’auto – ha dichiarato Herbert Kohler, vice president e-drive & future mobility in group research & advanced engineering e chief environmental officer di Daimler AG – Per questo motivo è estremamente importante mantenere questa competenza in Germania. Unendo le forze con Bosch, nostro partner storico, siamo sicuri che raggiungeremo eccellenti risultati>>.
<<Questa alleanza è un investimento che consolida il futuro dell’industria automotive europea e allarga la nostra offerta di motori elettrici per tutti i nostri clienti>>,  ha dichiarato Wolf-Henning Scheider, membro del board di Robert Bosch GmbH e responsabile delle divisioni chassis systems control, electrical drives e starter motors and generators.
L’obiettivo della cooperazione tra Daimler e Bosch nel campo dell’elettrificazione dell’auto è di condividere le rispettive competenze e sinergie per accelerare lo sviluppo di soluzioni avanzate nel campo dell’elettrificazione attraverso batterie, fuel cell e range extender. Le attività preliminari per l’istituzione della joint-venture sono già iniziate e la produzione dei motori è prevista per il 2012. Dallo stesso anno i motori elettrici saranno utilizzati da entrambi i marchi Mercedes-Benz e Smart, a partire dalla nuova generazione della Smart for two elettrica, in vendita da inizio del 2012.
La caratteristica principale dei motori elettrici prodotti dalla joint-venture è la modularità progettuale, che garantisce la possibilità di installarli su una larga varietà di veicoli.Bosch si occuperà della gestione delle vendite agli altri costruttori di auto. Entro il 2020 è prevista la produzione di oltre un milione di motori elettrici.
Lo sviluppo e la produzione dei motori elettrici è supportato da entrambi i know how delle aziende coinvolte. Il Gruppo Bosch è leader nella fornitura di tecnologie e servizi, in particolare nel settore automotive dove può vantare una grande esperienza proprio nello sviluppo e nella produzione di motori elettrici. Daimler detiene un’esperienza ultra ventennale nell’area dei veicoli elettrici così come nello sviluppo dei motori elettrici e delle batterie, dimostrando con i suoi prodotti quali risultati si possano raggiungere in questo settore. (ore 18:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply