Hangzhou – Magneti Marelli e Wanxiang Qianchao Company, la maggior azienda cinese di componenti per l’automotive, hanno siglato un accordo per la creazione di una joint venture in Cina, mirata alla produzione di ammortizzatori per auto. La joint venture sarà partecipata in maniera paritetica dalle due aziende e sarà operativa entro la fine del 2011.
L’attività industriale sarà localizzata a Hangzhou, città di circa 9 milioni di abitanti, capitale della provincia di Zhejiang, nonché importante hub logistico-industriale situato a circa 180 km a sud-ovest di Shanghai, dove il gruppo Wanxiang ha sviluppato  una presenza industriale forte e consolidata. A regime, nel corso dei prossimi tre anni, la capacità produttiva della JV dovrebbe raddoppiare i 3 milioni di ammortizzatori annui prodotti oggi da Wanxiang per i carmakers locali, raggiungendo quota 6 milioni di ammortizzatori prodotti all’anno e allargando l’offerta anche ai costruttori internazionali presenti in Cina.
La strategia di prodotto della JV sarà mirata alla progettazione, produzione e commercializzazione sia di ammortizzatori “classici” (o passivi) arricchiti da nuovi contenuti tecnici – come ad esempio la tecnologia “powershock”, le valvole “full displacement” e caratteristiche di smorzamento associate a posizione e frequenza –  sia di ammortizzatori “intelligenti”, che si avvarranno delle innovazioni di sistema di Magneti Marelli relative agli ammortizzatori elettronici.
In quest’ambito Magneti Marelli porta in dote tecnologie come il “Synaptic Damping Control”  che costituisce un sistema efficiente per il controllo attivo dell’assetto del veicolo. Magneti Marelli ha inoltre perfezionato anche una tecnologia a doppia modalità di funzionamento per gli ammortizzatori, denominata “Dual Stage Valve” (Dsv), che consente di selezionare fra modalità di guida ad elevato comfort o a elevata precisione. La tecnologia Dsv propone un approccio “low cost” al tema degli ammortizzatori intelligenti e rappresenta quindi un’importante opportunità anche per veicoli medi e piccoli oltre che per applicazioni sportive.
Wanxiang Qianchao rappresenta un partner industriale strategico in quanto realtà leader in Cina nell’ambito della componentistica automotive, con peso crescente anche a livello globale, per esempio in mercati come gli USA e le Americhe.  L’azienda cinese fa parte di Wanxiang Group Corporation, un gruppo da 40.000 dipendenti e 10 miliardi di dollari di fatturato nel 2010, che opera in vari settori di business (servizi finanziari, prodotti per l’agricoltura, energie rinnovabili, real estate etc.) ed è guidato da Lu Guanqiu, una delle figure carismatiche dell’imprenditoria e dell’industria cinese, che ha creato un impero industriale partendo da una piccola officine di riparazione per le biciclette nel 1969.
<<Questo accordo ha una duplice valenza strategica – ha dichiarato Eugenio Razelli, Ceo di Magneti Marelli – rappresenta innanzitutto il completamento della nostra presenza industriale in Cina, mercato strategico dove siamo presenti nel 1996 e dove ora è riprodotto l’intero perimetro delle attività principali di Magneti Marelli. E contemporaneamente costituisce un’ulteriore rafforzamento della presenza globale nell’area degli shock absorbers dove Magneti Marelli può vantare un posizionamento molto competitivo: la Cina si aggiunge all’acquisizione dello stabilimento di Pulaski in Usa e alla JV con Endurance in India, oltre che alla presenza consolidata in Sud America e Polonia, con una missione industriale ripartita fra attività OE e aftermarket che fa registrare una produzione annua di oltre 28 milioni di ammortizzatori>>.
Magneti Marelli si è recentemente aggiudicata il premio della Camera di Commercio italiana in Cina in quanto “azienda italiana che ha realizzato l’approccio più efficace al mercato Cinese nel 2010”. Nella annata scorsa, Magneti Marelli in Cina ha aumentato il proprio fatturato di oltre il 40% (232 mio/€ nel 2010 contro i 162 del 2009), superando quindi le performance di un mercato automotive già in forte crescita (+32% circa). Il “footprint” di Magneti Marelli al suo 15mo anno di attività in Cina, include Shanghai (sede centrale e aree Powertrain, sistemi di scarico, illuminazione, oltre alla JV di Jiading con Sagw dedicata alla produzione componenti idraulici per il cambio robotizzato Freechoice), Wuhu (illuminazione e powertrain) e Guangzhou (sistemi elettronici). (ore 13:00)