Tokio – Nonostante il significativo calo delle vendite di auto a causa della scarsa fornitura di componenti dopo il devastante terremoto che ha colpito il Giappone, Honda annuncia che il reddito operativo consolidato e l’utile netto per il primo trimestre fiscale (dall’1 aprile 2011 al 30 giugno 2011) ammontano rispettivamente a 22,5 miliardi di yen e 31,7 miliardi di yen, soprattutto grazie all’espansione del mercato dei motocicli e ad una continua attività di servizi finanziari, rivolti principalmente all’acquisto di automobili.
Grazie alla ripresa della produzione in seguito alla normalizzazione della fornitura di componenti, per il corrente anno fiscale che si concluderà il 31 marzo 2012 Honda ha fatto una revisione al rialzo delle previsioni per le vendite di automobili di 3.435 milioni di unità, in aumento di 135 mila unità rispetto alla precedente previsione annunciata il 14 giugno 2011.
Sulla base di questa revisione, Honda ha rivisto al rialzo le seguenti previsioni: vendite nette e altro reddito operativo, 8.700 miliardi di yen (aumento di 400 miliardi di yen rispetto alle previsioni precedenti); reddito operativo, 270 miliardi di yen (aumento di 70 miliardi di yen rispetto alle previsioni precedenti); reddito al lordo delle imposte, 285 miliardi di yen (aumento di 70 miliardi di yen rispetto alle previsioni precedenti); utile netto, 230 miliardi di yen (aumento di 35 miliardi di yen rispetto alle previsioni precedenti).
I dividendi trimestrali relativi al primo trimestre fiscale con la data di registrazione del 30 giugno 2011 saranno di 15 Jpy per azione, con un aumento di 3 yen rispetto ai dividendi trimestrali dello stesso periodo di un anno fa. (ore 20:00)