Si apre la stagione degli scioperi

Si apre la stagione degli scioperi

Roma – Sarà un settembre caldo sul fronte degli scioperi. E’ prevista una raffica di proteste che prenderà il via con lo stop generale della Cgil indetto per il 6 settembre contro la manovra. Ma si fermeranno anche nil trasporto aereo e ferroviario. Il sindacato di Corso Italia ha indetto per martedì uno sciopero generale di otto ore per ogni turno “contro e per cambiare la manovra iniqua e sbagliata del governo”. Saranno cento le piazze dove si terranno le manifestazioni mentre le modalità e l’articolazione della protesta nei vari settori varierà da territorio a territorio.
Gli aderenti alla Filt Cgil incroceranno le braccia dalle 10 alle 18 nel trasporto aereo e dalla 9 alle 17 nel trasporto ferroviario.
Sempre martedì 6 a protestare per l’intero turno di lavoro saranno anche i lavoratori del pubblico e privato aderenti a Usb, Slai-Cobas, Cib-Unicobas, Snater, Sicobas e Usi.
Il 15 settembre sarà la volta dei trasporti. Gli assistenti di volo di Meridiana Fly aderenti alla Filt Cgil Rsa incroceranno le braccia dalle 10 alle 14. Nella stessa giornata i dipendenti di Trenitalia aderenti all’Orsa Ferrovie scioperano per il settore cargo tutto il giorno dalle 21 del 15 alle 20:59 del 16. Il giorno dopo si fermano i lavoratori delle Fs aderenti all’Orsa (personale settore cargo e settore trasporto viaggiatori) dalle 21 del 17 alle 20:59 del 18. Sempre giovedì 15 stop dei vigili del fuoco (compreso il personale degli aeroporti) dalle 10 alle 14. Infine lunedì 26 settembre la protesta riguarda i magistrati professionali e onorari: al ministero della Giustizia i dipendenti aderenti all’Associazione magistrati tributari si asterranno dalle udienze fino all’1 ottobre. (ore 18:15)

NO COMMENTS

Leave a Reply