Mantova –  Al via la 21esima edizione del Gran Premio Nuvolari, quest’anno inserita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel calendario ufficiale degli eventi per festeggiare i 150 anni di Unità d’Italia, attestazione destinata solo a  selezionati eventi che ne riconosce il ruolo e la storicità.
Da giovedì 15, giorno delle verifiche sportive e tecniche che si terranno nella splendida cornice di Palazzo Te, a domenica 18 settembre 2011, riflettori puntati sulla storica manifestazione dedicata alle auto d’epoca organizzata dalla Scuderia Mantova Corse, in collaborazione con il Museo Tazio Nuvolari e l’Automobile Club di Mantova. 300 vetture iscritte, di cui 70 esemplari anteguerra, e ben 61 prove cronometrate, confermano il Gran Premio Nuvolari seconda competizione di regolarità al mondo per numero di equipaggi e chilometri percorsi e prima per difficoltà tecniche. Al via tutti i top drive della specialità che si contenderanno al centesimo di secondo il primo posto.
Il percorso vede confermata la formula dei “due mari” – Tirreno e Adriatico – con tappe a Pisa e Rimini. Al solito, partenza e arrivo da Mantova e transito per Parma, Livorno, Siena, Arezzo, Ravenna e Ferrara sfilando nei suggestivi centri storici, con la novità assoluta dei nuovissimi passaggi per Forte dei Marmi, Viareggio e Castel d’Ario, paese natale del Grande Tazio.
Da sottolineare la presenza della Ermini 1100 Sport dei 1946, appartenuta e guidata dallo stesso “Mantovano Volante” in occasione dei circuiti di Campione d’Italia, Lido di Venezia, Asti e Sanremo tra il ’46 e il ’47.  Con ogni probabilità tra le poche “barchetta” in attività nelle condizioni originarie, non ha subito alcun intervento di restauro ed è quindi “conservata” al 100%.
Si mantiene rilevante la presenza di equipaggi stranieri, numerosi gli europei ma anche quelli provenienti da Stati Uniti, Argentina, Russia e Giappone; grande soddisfazione per la partecipazione dei piloti nipponici, volutamente ospiti di Mantova Corse in segno di solidarietà per i recenti tragici avvenimenti che hanno coinvolto il loro Paese. Vicinanza sottolineata anche da un’importante iniziativa che vedrà un adesivo dedicato con l’idioma “Forza Giappone” sulla carrozzeria di tutte le auto partecipanti, gesto particolarmente apprezzato dallo stesso Presidente della Scuderia Tazio Nuvolari Asia,  Kentaro Kato.
La carovana del Gran Premio Nuvolari partirà alle 13.00 di venerdì 16 da Piazza Sordello, nel cuore di Mantova, e passando per Parma, Forte dei Marmi e Viareggio giungerà in Piazza dei Miracoli a Pisa. Da qui, nella mattinata di sabato 17, si proseguirà verso Rimini, seconda tappa, attraverso il Circuito del Montenero e i centri di Siena e Arezzo. Da Rimini infine, domenica 18, le vetture torneranno a Mantova, non prima di aver disputato il Circuito del Castello nel centro di Ferrara e di aver attraversato Castel d’Ario a pochi chilometri dal traguardo. La cerimonia di premiazione si terrà presso il Teatro Bibiena di Mantova, alle ore 16.30 di domenica.
La Polizia di Stato, attraverso il servizio centrale della Polizia Stradale per il primo anno garantirà il servizio di sicurezza con staffette di motociclisti e di auto al seguito del Gran Premio Nuvolari. Il coordinamento è stato affidato al Compartimento della Polizia Stradale della Lombardia in collaborazione con la Sezione di Mantova; verranno anche coinvolti i Comandi delle Province interessate dal percorso di gara.
Uno sforzo notevole volto a garantire la sicurezza durante lo svolgimento dell’evento per gli equipaggi e per i pubblico, un impegno che si rivelerà un valido supporto per l’organizzazione e che sottolinea l’importanza della manifestazione, oggetto di pubblico interesse.
Il prestigioso ruolo che ricopre tra gli appassionati di auto storiche ed il grande successo di pubblico che da oltre vent’anni lo contraddistingue, hanno fatto sì che Audi, Etiqueta Negra e Eberhard&Co, marchi autorevoli del panorama italiano e internazionale, abbiano riconfermato la propria presenza in qualità di sponsor ufficiali.
Al Gran Premio Nuvolari sono state ammesse esclusivamente vetture prodotte dal 1919 al 1969, munite di passaporto Fiva o fiche Fia. Heritage, o omologazione  Asi o fiche Csai, o appartenenti a un registro di marca. (ore 16:00)