Pesaro – E’ stato conferito un attestato di riconoscenza alla Famiglia Benelli, a Benelli QJ, al Registro storico e al Moto Club Tonino Benelli da parte del Comune di Pesaro, in occasione dei festeggiamenti per il centenario della Casa motociclistica. Passato e presente insieme, uniti da vittorie, lavoro e passione, che la città intera ha voluto ringraziare affollando il Consiglio comunale.
<<Questo è un giorno veramente importante per tutti, perché la Benelli è un’azienda che ha fatto la storia della nostra città e dei suoi cittadini>>, spiega il presidente del Consiglio comunale, Ilaro Barbanti, premiando gli intervenuti.
Il primo a ricevere il riconoscimento è Marco Benelli: <<Ringrazio il sindaco e il Consiglio comunale per aver riconosciuto i meriti della nostra famiglia, che cento anni fa ha deciso di fondare la Benelli>>.
Poi è la volta della Benelli QJ: a sorpresa viene proiettato in Consiglio comunale un videomessaggio del presidente Lin Huazhong, che ha espresso immensa gratitudine. A ricevere il premio per la Benelli QJ, Claudio Consonni, direttore tecnico dell’azienda: <<Dopo i grandi festeggiamenti per questo centenario noi abbiamo il dovere di pensare ai prossimi 100 anni – dice – La forza della QJ è proprio quella di esplorare e penetrare nuovi mercati, per garantire un futuro roseo alla Benelli>>.
Gli ultimi attestati di riconoscenza vengono consegnati al Registro Storico Benelli e Moto Club Tonino Benelli: <<Quest’anno non si celebrano solo i 100 anni della Benelli ma anche gli 80 del nostro Moto club, che ha fatto tanto per questa città>>, dice il presidente Paolo Fontana al quale si unisce anche Paolo Prosperi, presidente del Registro storico. <<La storia della Benelli è racchiusa in tre loghi – spiega Prosperi – Il primo è un ingranaggio che rappresenta il lavoro, il secondo è una corona d’alloro con una stella (primo titolo di Tonino Benelli) e il terzo è un leone con tre stelle. Il mio augurio è che quel leone continui a ruggire per altri cent’anni>>. (ore 14:05)

NO COMMENTS

Leave a Reply