Roma – Archiviate da poco le ferie, Continental propone un singolare studio sociologico: sembrerà strano, ma il viaggio per raggiungere la meta delle vacanze può essere fonte di maggiore stress di un parto, di un matrimonio o del saldo della carta di credito. Le uniche cose ritenute più stressanti del viaggio vacanziero sono il trasloco di casa, un colloquio di lavoro e un incidente stradale.
Continental ha intervistato 2.000 cittadini europei scoprendo che più di metà (51%) iniziano la propria vacanza con una lite con un compagno/a o membro della famiglia e hanno una media di tre ricadute nel corso delle ferie. Le principali cause delle liti si verificano per la decisione sulle direzioni da prendere e nei casi in cui ci si perda lungo strade sconosciute, per lo sperpero del denaro e per il fatto di sentire che il proprio partner o la famiglia non stanno collaborando. Lo studio ha anche rilevato che ci vogliono in media due giorni e sei ore per rilassarsi una volta raggiunta la propria destinazione di vacanza.
Lo studio è stato condotto in coincidenza con il lancio di una nuova guida di Continental Tyres che offre consigli stradali nei paesi europei durante i mesi estivi. La guida offre consigli sulle leggi locali, come limiti di velocità e cose necessarie da tenere in auto durante il viaggio. E’ disponibile online all’indirizzo http://conti-central.co.uk/drivingineurope/.
Tim Bailey, portavoce di Continental Tyres commenta: <<L’attesa di una grande e sospirata vacanza crea molte aspettative e quando si verificano problemi che turbano queste aspettative, cresce il livello di stress. I normali ritardi possono sempre verificarsi, ma noi tendiamo a rassegnarci a questo. Ciò che invece crea veramente crea tensione è il verificarsi di eventi di disturbo che una migliore programmazione avrebbe potuto evitare sin dall’inizio.  La preparazione del viaggio, così come la sicurezza di avere i documenti giusti per noleggiare, per esempio,  una macchina, o conoscere le leggi del paese che si sta per visitare, come per esempio  i limiti di velocità, rende il viaggio molto più tranquillo. Il 18% dei problemi delle vacanze riguarda problemi con l’auto. La maggior parte di questi può essere evitata con la giusta preparazione>>.
Lo studio evidenzia che un intervistato su cinque rimpiange di non aver programmato meglio in anticipo le proprie vacanze. (ore 14:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply