Teano – Le 120 auto bianche rosse e verdi partite da Torino, Verona e Marsala si sono ritrovate il 24 settembre a Teano, per ricordare l’incontro tra Garibaldi e il Re Vittorio Emanuele II, in occasione del quale, l’Eroe dei due Mondi,  “consegnava” al Re di Sardegna il sud Italia e lo proclamava sul campo Re d’Italia.
L’Asi, in occasione dei 150 anni dell’Unità del Paese, ha voluto organizzare questo “pellegrinaggio” che ha seguito i cammini storici del Risorgimento. Il gruppo Torino è partito dal Castello del Valentino, per toccare poi località quali Montebello, Reggio Emilia, città del Tricolore, Firenze seconda Capitale del Regno e Roma.  Il gruppo Verona ha attraversato le zone di battaglie decisive, prima fra tutte quella di San Martino e Solferino, per poi riunirsi a Firenze ai  “torinesi” Il gruppo Marsala ha toccato tutte le località che hanno contrassegnato il vittorioso cammino dei “Mille” dalle prime battaglie, sino a quella decisiva sul Volturno, che appunto precede l’incontro di Teano.
Questo tributo dei collezionisti Asi è anche un segno della coesione e della comunità d’intenti che caratterizza il movimento, strutturato in Italia su 259 Club federati e che conta oltre 175.000 tesserati.
La partecipazione è stata qualificata e non solo nazionale, con vetture ben preparate, tra le quali spiccavano per anzianità, due Lancia Lambda , una Alfa Romeo 1750, una La Salle Cadillac  del ’27 e numerose vetture degli anni’50. Il dato è particolarmente significativo, se si pensa che alla fine il percorso è stato di ben oltre 2000 chilometri.
Da segnalare la presenza dei mezzi storici dell’Esercito e dei Carabinieri provenienti dai rispettivi Musei.
Per tutta la manifestazioni i vari gruppi sono stati scortati da Carabinieri motociclisti. Relativamente alle difficoltà economiche che incontrano i Musei delle Armi, Roberto Loi presidente Asi, ha assicurato che la Federazione è pronta ad intervenire finanziariamente, alfine di assicurare  il mantenimento in efficienza, di questi veicoli, protagonisti della nostra storia, a partire dal loro primo utilizzo, nella guerra di Libia del 1911.
L’incontro a Teano è stato entusiasmante per tutti i partecipanti, tutta la cittadina era mobilitata e le piazze si sono colorate dei tanti Tricolori, creati dalle auto.
In Comune è stata posizionata la targa in bronzo dono dell’Asi che raffigura lo storico incontro del 26 ottobre 1860  e ricorda la presenza 151 anni dopo delle vetture storiche tricolori. (ore 11:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply