Palermo – Fare dialogare direttamente industria e pubblica amministrazione: è questa la finalità del “Business to Business” di “No Smog Mobility”, la tre giorni palermitana dedicata alla mobilità sostenibile, individuale e collettiva, di persone e merci, che si è aperta venerdì 30 settembre con un convegno a Palazzo dei Normanni.
Sabato quindi, dalle 10, riflettori puntati sulla tensostruttura della Palazzina Cinese per l’incontro,  organizzato in collaborazione con Anci Sicilia, tra i rappresentanti della pubblica amministrazione e delle flotte con i rappresentanti delle aziende espositrici: una formula inedita attraverso la quale si intende offrire una straordinaria opportunità sia alle amministrazioni comunali sia ai rappresentanti delle filiali nazionali delle diverse Case produttrici di auto coinvolte (Citroen, Fiat, Iveco, Mini, Nissan, Piaggio, Peugeot, Renault, Smart) per realizzare accordi di collaborazione che abbiano come comune denominatore gli interessi della collettività.
Al Salone delle Carrozze di Villa Niscemi gli studenti delle facoltà di Ingegneria delle Università di Catania, Enna, Messina e Palermo diventano protagonisti di un campus nel quale interverranno i tecnici e gli ingegneri delle Case automobilistiche e motociclistiche.
Domenica apertura al grande pubblico dalle 09:00 alle 17:00 con le prove su strada all’interno di un mini-circuito cittadino nel Parco della Favorita, chiuso al traffico e presidiato dal personale di vigilanza per assicurare il massimo della sicurezza, così da poter apprezzare manovrabilità, silenziosità e versatilità dei veicoli elettrici 100% e ibridi in particolare, ma anche bi-fuel o con motori alimentati con carburante tradizionale ma dalle limitate emissioni nocive. (ore 12:30)