Shanghai – Sono molte le collaborazioni internazionali che Great Wall Motor Company ha sviluppato negli ultimi mesi. In particolare è stata annunciata in questi giorni la costituzione di due joint venture per la progettazione di alcuni componenti chiave, una con BorgWarner Inc. (Usa), leader nelle “powertrain solutions” e una con Robert Bosch GmbH. Inoltre è stato siglato un accordo di collaborazione con Trw nell’ambito delle dotazioni di sicurezza.
La joint venture con BorgWarner è orientata a progettare insieme i vari componenti per la distribuzione, per la catena di trasmissioni del moto e i sistemi di gestione della coppia motrice; già entro la fine del 2011 il modello Haval H6, uno dei suv Great Wall in vendita in Cina, sarà dotato di un sistema di gestione della coppia realizzato proprio da BorgWarner. Va ricordato che BorgWarner comunque collaborava con Great Wall già dal 2005, fornendo ad esempio componenti per i turbocompressori.
In partnership con Bosch saranno sviluppati i sistemi di gestione del motore e di frenata assistita. Nel 2006 Bosch ha iniziato la fornitura di sistemi di iniezione common rail per i motori diesel realizzati da Great Wall per la famiglia di suv denominata Haval e sui pick-up Wingle, da noi noti come gamma Steed. Di recente, anche in Italia, questa si è arricchita della versione con motore GW 2000 Tdi.
Trw Automotive Holdings Corp. e Great Wall Motor Co. hanno invece firmato un accordo per supportare  la casa automobilistica privata cinese a sviluppare ulteriormente la tecnologia relativa ai sistemi di sicurezza attiva e passiva. La collaborazione aiuterà Great Wall a soddisfare gli standard di sicurezza che anche in Cina sono progressivamente più severi, oltre a prepararsi all’ingresso nel mercato nord americano, che ha standard di sicurezza tra i più elevati e che Great Wall pensa di affrontare a partire dal 2015.  Anche per Trw la collaborazione con la Casa cinese ha dei precedenti: dal 2008 infatti Trw ha fornito una vasta gamma di componenti di sicurezza che includono sistemi di controllo degli airbag, di antibloccaggio dei freni e un sistema elettrico per il servosterzo.
Oltre a ciò, quest’anno Great Wall ha siglato altre importanti partnership con una serie di fornitori internazionali, tra i quali vanno ricordati Valeo, Autoliv, Brose e Mahle. Con Valeo Sa (Francia) i rapporti riguardano sviluppo e forniture di una vasta gamma di componenti della catena cinematica, sistemi di assistenza alla guida e sistemi termici. La collaborazione con il costruttore svedese Autoliv rigurda gli airbag e cinture di sicurezza, mentre con la tedesca Brose Automotive Components Co.le forniture per Great Wall riguardano i sistemi inerenti a portiere, finestrini e serrature, incluse tutte le relative componenti elettriche. La partenership con Mahle riguarda naturalmente i pistoni e alcuni altri componenti del motore. Nel campo delle auto elettriche Great Wall ha poi siglato una lettera di intenti con Coda Holdings, con sede in California e specializzata in sistemi di batterie e di avvio per l’auto elettrica. La collaborazione porterà da un lato Coda a realizzare i propri veicoli elettrici sviluppati sulla base dei modelli Great Wall, per le vendite in Usa; dall’altro contribuirà all’ulteriore sviluppo dei modelli EV già di proprietà della casa cinese e presentati di recente ai saloni internazionali dell’auto.
Infine Great Wall Motor Co. ,a fine agosto, ha iniziato la produzione nel suo nuovo stabilimento nella città portuale di Tianjin, nella Cina del Nord. La fabbrica produce il suv Haval H6, la berlina compatta Voleex C50 e kit completi per impianti di assemblaggio all’estero.  Inizialmente, lo stabilimento nel distretto Binghai di Tianjin avrà una capacità produttiva annua di 200.000 veicoli e nel 2012 verrà ulteriormente incrementata. Le produzioni di questa fabbrica, che dista solo 19 km dal porto di Tianjin, contribuiranno inoltre a rafforzare le operazioni estere di Great Wall che attualmente ha impianti in 12 Paesi: Russia, Ucraina, Indonesia, Iran, Vietnam, Egitto, Senegal, Filippine, Etiopia, Sri Lanka, Sudan e Malesia. (ore 15:07)