Tokio – Honda Motor Co., Ltd. ha annunciati i risultati finanziari consolidati per il secondo trimestre fiscale conclusosi il 30 settembre scorso. Il reddito operativo e l’utile netto1 per il secondo trimestre fiscale (dall’1 luglio al 30 settembre) sono rispettivamente di 52,5 miliardi di yen e di 60,4 miliardi di yen. Questi risultati superano le precedenti previsioni di Honda, che erano rispettivamente di 27,4 miliardi di yen e di 18,2 miliardi di yen. I principali fattori che hanno portato a questi risultati positivi sono stati l’espansione del settore automobilistico e delle imprese finanziarie nel Nord America e del mercato delle moto e delle automobili nei Paesi emergenti; questi fattori hanno contrastato il minor numero di unità vendute, a causa della mancanza di fornitura di componenti, a seguito del terremoto che ha colpito il Giappone, e un effetto valutario sfavorevole, a causa della rivalutazione dello yen.
Come indicato nelle previsioni precedenti, il dividendo trimestrale per il secondo trimestre fiscale sarà di 15 yen per azione per le azioni ordinarie con data di registrazione del 30 settembre 2011, con un aumento di 3 yen rispetto allo stesso periodo di un anno fa.
La Thailandia è stato colpita da gravi inondazioni, che hanno coinvolto anche alcuni impianti di produzione, recando danni a molti componenti, ai macchinari ed alle attrezzature delle società consociate e affiliate di Honda, tra cui Honda Automobile (Thailand) Co., Ltd. Di conseguenza le attività produttive in questi stabilimenti sono state rallentate e la fornitura di componenti ha subito dei ritardi.
Al momento Honda sta valutando l’entità dei danni derivati dalle inondazioni e non è ancora in grado di stimare in maniera precisa l’impatto sui risultati finanziari consolidati e non consolidati.
Pertanto, le previsioni dei risultati finanziari consolidati e non consolidati per l’anno fiscale che si concluderà il 31 marzo 2012 non possono essere valutate con certezza. Honda rilascerà un comunicato riguardo tali previsioni non appena saranno disponibili.
Nonostante l’impatto delle inondazioni in Thailandia, in questo momento le previsioni per il dividendo totale annuo per azione per le azioni ordinarie da versare per l’anno fiscale rimarrà a 60 yen.
A causa delle continue inondazioni, una serie di fornitori Honda situati in Asia non sono attualmente in grado di garantire i normali tempi di produzione di alcuni componenti, ciò causa una riduzione delle forniture per l’Europa e per altre regioni. Anche se la maggioranza dei componenti utilizzati per i prodotti Honda costruiti in Europa provengono direttamente dal continente, alcuni vengono acquistati dalla Thailandia. Dal 31 ottobre Honda of the UK Manufacturing ha ridotto temporaneamente i volumi di produzione settimanali. L’approvvigionamento di componenti verrà valutato quotidianamente, ma è probabile che per un breve periodo questi avvenimenti provochino dei rallentamenti nei ritmi di produzione. <<Honda è dispiaciuta per gli inconvenienti – si legge in un comunicato – che ciò potrebbe causare ai clienti e ai concessionari e assicura che sta lavorando a stretto contatto con i fornitori in Thailandia e in tutta la rete globale per ristabilire il normale flusso dei componenti. Una volta che i tempi di fornitura verranno stabilizzati, HUM potrà riprendere velocemente la piena produzione>>. (ore 13:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply