Foshan – Audi sta rafforzando sensibilmente la propria presenza in Cina e dal 2013 avvierà la produzione in un nuovo stabilimento nel sud del Paese. Su una superficie di 100 ettari, la Faw-Vw costruirà uno stabilimento a Foshan che comprenderà un reparto presse, oltre a quello di carrozzeria, verniciatura e montaggio. Lo stabilimento prevede l’impiego di circa 4.000 persone a partire dal 2013. La joint venture Faw-Vw, alla quale Audi partecipa insieme al partner cinese Faw (First Automobile Works) e a Volkswagen, nei prossimi cinque anni investirà in Cina circa tre miliardi di euro in produzione e distribuzione del marchio Audi.
<<Una storia più che ventennale ci unisce alla Cina e al nostro partner Faw – ha spiegato Rupert Stadler in occasione dell’annuncio del nuovo stabilimento – Vogliamo aumentare sensibilmente la nostra presenza sul mercato cinese e rafforzare ulteriormente le nostre partnership strategiche per affrontare insieme le sfide future. Questo nuovo stabilimento rappresenta un’importante pietra miliare per le nostre strategie di crescita a lungo termine in Cina.>>.
Audi è presente da più di 20 anni a Changchun, nel nord della Cina, sempre in cooperazione con il partner Faw, da dove escono le Audi A4 e A6, anche nella versione a passo lungo, e la Audi Q5. A Changchun la capacità produttiva verrà aumentata nei prossimi anni da 500.000 a 550.000 esemplari, mentre per Foshan si prevede un volume produttivo compreso tra i 150.000 e i 200.000 esemplari. I due stabilimenti potranno perciò disporre di un potenziale che può raggiungere le 700.000 vetture l’anno. Nello stabilimento di Foshan è pianificata la produzione di un nuovo derivato della famiglia A3, nel 2013.
Nel mercato cinese Audi è leader del segmento premium, con 253.739 vetture consegnate nel periodo compreso tra gennaio e ottobre (Hong Kong inclusa), cioè il 32% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Entro la fine dell’anno si dovrebbe superare per la prima volta quota 300.000 unità. (ore 15:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply