Milano – Bosch intende crescere nell’ambito dell’automotive aftermarket ampliando il proprio centro di distribuzione di Karlsruhe, in Germania. Entro il 2018, la multinazionale investirà circa 100 milioni di euro per l’aumento delle capacità di stoccaggio e per l’ammodernamento delle tecnologie di movimentazione delle merci.
<<Questi investimenti – ha dichiarato Robert Hanser, presidente della Divisione Automotive Aftermarket – ci consentiranno di continuare a crescere e di rafforzare la nostra posizione di leader nel settore dei ricambi a livello mondiale>>. Tra il 2013 e il 2015 è previsto che l’area adibita a magazzino della struttura di Karlsruhe venga ampliata raggiungendo un’estensione di circa 20.000 mq. La capacità totale del magazzino a piani multipli aumenterà così del 50%, arrivando a un totale di circa 160.000 posizioni pallet. L’entrata in funzione del nuovo magazzino è prevista per il 2014. In parallelo inizieranno i lavori di ammodernamento del centro logistico esistente, che termineranno nel 2018.
<<Questa espansione – continua Hanser – dimostra l’importanza che diamo al centro di distribuzione di Karlsruhe>>. L’attuale struttura, che occupa una superficie totale di 70.000 metri quadrati, è stata inaugurata nel 1978. Da qui, circa 450.000 diversi componenti per veicoli vengono inviati in 140 Paesi di tutto il mondo. Ogni giorno, da Karlsruhe vengono evasi oltre 20.000 ordini e partono circa 120 container di merce.
La Divisione Automotive Aftermarket del Gruppo Bosch fornisce in tutto il mondo un’ampia gamma di ricambi, servizi e attrezzature per la manutenzione e la riparazione di vetture e di veicoli commerciali. L’offerta comprende ricambi caratterizzati da un identico livello qualitativo rispetto ai componenti forniti da Bosch al primo equipaggiamento ed è completata da una gamma di prodotti revisionati e garantiti. Grazie a 10.000 collaboratori presenti in 140 Paesi e a un servizio di logistica all’avanguardia, la Divisione Automotive Aftermarket provvede alla distribuzione, in tempi brevi, di ben 450.000 differenti prodotti. L’attività del Settore “Diagnostics”, all’interno della Divisione, assicura all’officina tecnologie di diagnosi e di riparazione, nonché software e servizi di formazione. La Divisione Automotive Aftermarket conta, inoltre, circa 15.000 officine della rete Bosch Car Service, il più grande network d’autoriparazione indipendente. (ore 10:30)