L’usato rivela la sua competitività

L’usato rivela la sua competitività

Padova – L’indice dei prezzi delle auto usate di AutoScout24 di gennaio è sceso di quasi un altro punto percentuale rispetto al mese precedente, attestandosi a quota 14.226 euro. In un mercato automotive in difficoltà, come dimostrano gli ultimi dati di Federauto sulle immatricolazioni di auto nuove che ci riportano a dati registrati l’ultima volta solo negli anni Ottanta, il mercato dell’usato rivela la sua competitività. Il costante abbassamento del prezzo medio delle auto usate rende questi prodotti l’alternativa più vantaggiosa per il consumatore che vuole cambiare autovettura, rivelandosi nel contempo come una inaspettata opportunità per tutti i rivenditori di auto usate.
Alcune evidenze fra i dati registrati a gennaio: Fiat Multipla è l’auto che nel mese di gennaio ha subito la maggior rivalutazione, aumentata del +1,5% rispetto a dicembre; all’estremo opposto, Lancia Y è il modello che ha riportato la maggior svalutazione, pari al -6,5%; per quanto riguarda le categorie, a gennaio registrano tutte dei notevoli aumenti nelle richieste, prime su tutte le city car, che registrano una crescita del +33%, seguono monovolume (+30%), compatte (+29%), classe media (+24%), suv (+23%) e sportive (+17%).
I modelli la cui richiesta sale di più a gennaio sono Ford C-Max, Toyota Yaris e Citroen C3 che aumentano del +44% rispetto a dicembre. Gli altri 2 modelli della top 5 sono: Alfa Romeo MiTo (+41%) e Smart (+40%). La marca che registra l’aumento più importante è Dacia, con un +55%; seguono Smart (+39%), Kia (+38%), Hummer e Citroen (+34%). Il modello più richiesto in assoluto rimane Bmw Serie 3 e in generale le auto più richieste appartengono alla classe media. (ore 11:19)

NO COMMENTS

Leave a Reply