Naberezhnye Chelny – Sergio Marchionne, presidente di Fiat Industrial e di Cnh Global, ha incontrato il primo ministro russo Vladimir Putin, insieme a Rustam Minnikhanov, presidente della Repubblica del Tatarstan, a Sergey Chemezov, direttore generale di Rostechnologii e a Sergej Kogogin, direttore generale di Kamaz, per discutere le attività di cooperazione attuali e future del Gruppo nella Federazione Russa. L’incontro si è svolto in occasione della visita ufficiale della delegazione governativa russa nello stabilimento di produzione delle macchine agricole della joint venture Cnh-Kamaz, totalmente rinnovato e oggi pienamente operativo.
Nel corso dell’incontro, Marchionne ha confermato il forte impegno di Fiat Industrial per mettere a disposizione le proprie tecnologie avanzate alla Federazione Russa e per soddisfare la richiesta del governo di localizzare la produzione di macchine per l’agricoltura nello stabilimento di Naberezhnye Chelny. Ha inoltre ripercorso i progressi fatti nell’impianto nel corso degli ultimi mesi.
<<Le attività della joint venture Cnh-Kamaz a Naberezhnye Chelny sono la testimonianza della cooperazione positiva e a beneficio di tutte le parti, che abbiamo sviluppato con il nostro partner e con il governo – ha commentato Marchionne, confermando l’impegno di lungo periodo di Fiat Industrial in Russia – Vogliamo contribuire allo sviluppo del settore agricolo di questo paese, che ha bisogno di tecnologie di eccellenza per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi di sviluppo, facendo leva sulle nostre consolidate relazioni con la Russia e sulle risorse di Fiat Industrial>>.
Sergio Marchionne ha sottolineato che questo modello di industrializzazione richiede anche lo sviluppo di una forte base di fornitori per rendere possibile il processo di localizzazione, così come di supporto finanziario per incoraggiare la rapida crescita del settore dell’agricoltura.
<<Abbiamo trovato in Kamaz il partner giusto per contribuire allo sviluppo dell’agricoltura russa attraverso la fornitura delle migliori macchine disponibili sul mercato, con le migliori tecnologie e con servizi post-vendita e di formazione della più elevata qualità>>, ha concluso Marchionne.
Cnh Global Nv è un leader mondiale nel settore delle macchine agricole e del movimento terra. Con il supporto di oltre 11.300 concessionari in circa 170 paesi, Cnh raccoglie l’esperienza e la tradizione delle sue famiglie di marchi Case e New Holland, unendole alla forza e alle risorse delle sue organizzazioni commerciali, industriali, finanziarie e di post-vendita presenti in tutto il mondo. Cnh Global Nv, il cui titolo è quotato al New York Stock Exchange, è un’azienda la cui quota di maggioranza è controllata da Fiat Industrial Spa.
Ojsc Kamaz è il maggiore costruttore russo di veicoli industriali pesanti. È undicesimo al mondo nella produzione di veicoli industriali con peso superiore alle 14 t ed ottavo nella produzione di motori industriali Diesel. Il Gruppo Kamaz è composto da 96 aziende ed ha 59.000 dipendenti. La rete di vendita e di assistenza di Kamaz si estende su tutto il territorio della comunità degli Stati indipendenti, con 127 concessionari e oltre 100 centri di assistenza. I principali prodotti sono i veicoli industriali con peso totale compreso fra le 14 e le 40 t e i motori Diesel e a benzina. I veicoli industriali sono usati in più di 80 paesi, nella Comunità degli Stati Indipendenti, Europa, Asia, Africa e America Latina. (ore 10:00)