Roma – Garantire la sicurezza e la mobilità degli anziani e dei portatori di handicap individuandone in tempo reale la posizione e attivando una chiamata geolocalizzata in caso di emergenza. E’ la finalità a cui risponde Teseo, il progetto presentato oggi all’Automobile Club d’Italia e promosso da Roma Capitale, Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, in collaborazione con il
Municipio 3, il Municipio 8 e l’Automobile Club di Roma, realizzato da Aci Consult, Aci Informatica, Università Popolare Vitattiva, Altran Italia, Smartercom Italia e Isma – Istituti di S. Maria in Aquiro.
Tramite un localizzatore personale, Teseo visualizza la posizione delle persone su una mappa, tracciandone gli spostamenti. Con la tecnologia Gsm/Gprs, il localizzatore opera anche all’estero e consente di memorizzare 3 numeri telefonici a cui invia Sms con l’indirizzo esatto della posizione di chi lo detiene. Ha inoltre una funzione Sos in grado di inviare automaticamente una richiesta di aiuto in caso di emergenza.
L’iniziativa si rivolge in particolar modo agli over65 con forme di demenza senile (solo a Roma si calcolano 40.000 casi, di cui la metà affetti dal Morbo di Alzheimer), ai portatori di handicap e ai ragazzi con sindrome di Down. Teseo sarà sperimentato inizialmente su un campione di anziani residenti nei Municipi III e VIII di Roma e su alcuni giovani seguiti dalla sezione romana dell’Aipd, Associazione Italiana Persone Down, ai quali sono stati donati 18 dispositivi. Queste apparecchiature saranno utilizzate all’interno dei percorsi di educazione all’autonomia con particolare attenzione agli spostamenti quotidiani.
<<Teseo si inserisce nel progetto Aci per il sociale – ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, presidente eletto dell’Aci e presidente di Aci Consult – finalizzato al miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità. Il sistema territoriale dell’Automobile Club d’Italia si sta attivando per fornire assistenza ai cittadini con difficoltà motorie nel disbrigo a domicilio delle formalità inerenti l’acquisto e l’utilizzo dell’automobile. Sono inoltre in fase di studio una tessera associativa ad hoc per i disabili e corsi specifici di guida sicura per conducenti con handicap al Centro di Aci-Sara di Vallelunga. Aci per il sociale si rivolge anche agli extracomunitari, favorendo il superamento del gap linguistico e cognitivo nella formazione alla guida sicura nel nostro Paese>>.
<<E’ un progetto importante
– ha affermato l’on. Giordano Tredicine, presidente della Commissione Politiche Sociali e Famiglia di Roma Capitale – che ha l’obiettivo di aumentare il grado di autonomia e permettere il libero movimento a persone che presentano difficoltà psico-motorie. L’utilizzo di un sistema tecnologico innovativo garantisce sicurezza e assistenza costante ai soggetti interessati e alle loro famiglie. E’ un’iniziativa che dimostra l’impegno concreto di questa amministrazione, volto alla tutela delle categorie fragili del nostro tessuto sociale>>.
<<Teseo persegue il nobile fine di assistere persone
– ha sottolineato Alfonso Rossi, presidente Università Popolare Vitattiva – quali gli anziani affetti da demenza senile e Alzheimer, che presentano caratteristiche di elevata fragilità, mediante l’impiego di una tecnologia all’avanguardia. Questo progetto si inserisce nella strategia di prevenzione e promozione della Salute e del Benessere che l’Università Vitattiva considera prioritaria in un Paese come il nostro, in cui è sempre più incisivo il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione>>. (ore 12:37)