Modena – Un campione del mondo Turismo Wtcc ed ex pilota di Formula 1, Gabriele Tarquini, e un esperto rallista, Claudio Vallino, comporrebbero l’equipaggio che Seat Sport potrebbe schierare alla prossima edizione del Giro d’Italia Automobilistico a bordo di una Seat Leon Copa. Una Seat Leon Copa, anzi due, già sono state protagoniste della Grande Corsa dello corso anno. Mariano Costamagna e Roberto Olivo hanno conquistato il sesto posto assoluto con la versione a Gpl Brc Racing, mentre i torinesi Claudio Vallino e Roberto Raschia avevano centrato il terzo gradino del podio finale, segnando il miglior tempo nelle prove speciali di Monte Faggiola e Talla a bordo di una Leon Copa della Pcr Sport. Segni tangibili che con le Seat Leon si può anche pensare di vincere la maratona italiana. O per lo meno provarci.
<<Effettivamente posso dire che con una Seat il Giro si può anche pensare di puntare alla vittoria>>. La certezza arriva dallo stesso Vallino e pare sia anche la convinzione di Jaime Puig. Il gran capo di Seat Sport è infatti rimasto favorevolmente impressionato dalla maratona italiana, oltre che dalle prestazioni del pilota torinese, al punto di ipotizzare la partecipazione alla prossima edizione del Giro d’Italia Automobilistico. Puig ha così voluto esplorare l’eventuale fattibilità di schierare una Leon Copa alla prossima edizione della gara, incontrando il pilota piemontese e Marcello Lotti a Monza in occasione del primo appuntamento del Wtcc. Si tratterebbe di una versione speciale della vettura, allestita appositamente per il Giro.
Svela Vallino <<Lo scorso anno abbiamo corso con un modello abitualmente utilizzato nel monomarca Seat, con assetti e gomme da pista. Ora si pensa ad una Leon da 340 cavalli, dotata di cambio sequenziale meccanico, freno a mano idraulico, assetti e gomme appropriate>>. (ore 10:30)

NO COMMENTS

Leave a Reply