Torino – L’Assemblea dei titolari di azioni privilegiate ha deliberato oggi di approvare la conversione obbligatoria delle 103.292.310 azioni privilegiate in azioni ordinarie aventi le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie già in circolazione con godimento 1° gennaio 2012, sulla base di un rapporto di conversione pari a 0,850 azioni ordinarie per ciascuna azione privilegiata.
L’approvazione della conversione delle azioni privilegiate sarà sottoposta all’Assemblea straordinaria degli azionisti della società convocata in unica convocazione il 4 aprile 2012.
La proposta di delibera prevede che la conversione delle azioni privilegiate sia subordinata al fatto che l’esborso derivante dall’eventuale esercizio del diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2437-quater del codice civile non ecceda i 56 milioni di euro. (ore 14:30)