Roma – Dopo gennaio e febbraio anche a marzo i dati sulle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono in calo (821.022 tonnellate in meno, che corrispondono all’8,7%) rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Nei primi tre mesi del 2012 le emissioni di CO2 sono diminuite di 2.412.384 tonnellate (-9,3%) rispetto allo stesso periodo del 2011. A contribuire a questa diminuzione è stato in gran parte il calo delle emissioni derivate dall’uso di gasolio (-1.726.104 tonnellate rispetto al 2011, che corrispondono al 9,1%). Le emissioni derivate dall’uso di benzina sono calate di 686.280 tonnellate e cioè del 9,8% rispetto al primo trimestre
dello scorso anno.
Questi dati emergono da un’elaborazione del Centro ricerche Continental autocarro su dati del ministero dello Sviluppo Economico.
<<Quella di marzo è la terza diminuzione del 2012 – commenta Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental Cvt – che si va ad aggiungere ai cali registrati anche negli ultimi quattro mesi del 2011. Si tratta di una serie che, se da un lato apporta benefici effetti ambientali (dal momento che la CO2 è uno dei gas responsabili dell’effetto serra), dall’altro lato è conseguenza di una diminuzione dei consumi di carburante che deriva dalla fase di incertezza che stiamo attraversando>>. (ore 15:00)