L’accordo annunciato da tempo ha trovato oggi l’ufficialità: Ducati è passata in mano ad Audi, diventando il dodicesimo marchio del Gruppo Volkswagen. International Motorcycles Spa, controllata dal gruppo Investindustrial, ha raggiunto oggi un accordo per la vendita di Ducati Motor Holding Spa ad Audi AG, un’acquisizione soggetta all’approvazione da parte dell’Antitrust. Hospitals of Ontario Pension Plan, investitore leader canadese, e BS Investimenti hanno venduto anch’essi le loro partecipazioni in Ducati ad Audi.
<<Ducati – ha commentato Andrea Bonomi, presidente di Investindustrial – è cresciuta molto sotto la nostra guida, grazie ad un intenso turnaround industriale e a una spinta commerciale su nuovi mercati in rapida crescita. Siamo convinti che la società, nelle mani capaci di Audi, continuerà ad avere un futuro estremamente positivo e ricco di soddisfazioni per i clienti e per i lavoratori dell’azienda. Reputiamo che Audi sia il partner migliore per continuare il processo di globalizzazione che è già stato avviato con successo. Il management team, guidato da Gabriele Del Torchio, e tutto il personale qualificato e appassionato di Ducati hanno svolto un ruolo fondamentale nel trasformare l’azienda in un marchio globale, sviluppando alcuni dei modelli di moto più interessanti attualmente sul mercato. Sono convinto che Audi si dimostrerà una nuova proprietà responsabile e capace, in grado di preservare le competenze tecnologiche dei dipendenti italiani dell’azienda per realizzare un ulteriore processo di crescita di Ducati. Il Gruppo ha una clientela fedele e in crescita, che sarà ben tutelata, grazie alla presenza globale e all’eccellenza tecnica di Audi e del gruppo Volkswagen. L’operazione rappresenta la seconda acquisizione in soli pochi mesi di una società di Investindustrial da parte di un acquirente industriale internazionale dopo la recente vendita di Permasteelisa al giapponese JS Group. La decisione di Audi di acquistare Ducati conferma la bontà della strategia di Investindustrial di investire in Italia, patria di molte aziende di valore che, se opportunamente guidate e sostenute, possono diventare brand globali di altissima qualità>>.
Adesso, per Audi si prospetta una nuova era di diversificazione del business verso le due ruote e l’apertura di un nuovo fronte competitivo con la rivale di sempre Bmw, oltre che creare qualche screzio in più con Daimler, dato che Amg, il brand sportivo di Mercedes, ha un ampio accordo di marketing con Ducati.
Volkswagen era già in procinto di comprare Ducati nel 2005 e l’acquisizione che oggi ha trovato l’ufficialità rientrerebbe nell’operazione “Project Eagle” voluta dal presidente di Volkswagen, Ferdinand Piech, che mira proprio allo sbarco alle due ruote. (ore 20:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply