Giro d’Italia auto, ecco le linee guida

Giro d’Italia auto, ecco le linee guida

Modena  – Il Giro d’Italia automobilistico prende forma. Gli incontri si susseguono, di settimana in settimana s’aggiungono proposte e i tasselli prendono posto. Coordinare, programmare, dirigere mille tra commissari e Forze dell’ordine, interagire con i funzionari locali, con gli amministratori delle sette regioni, con la Federazione e poi ancora con i piloti, i team, le Case, i giornalisti non è cosa di poco conto. L’attività degli organizzatori non conosce pause.
Il Giro d’Italia automobilistico stabilisce i cardini attorno i quali ruoterà la Grande Corsa 2012, in pratica si sta entrando nella fase operativa più calda.
Iscrizioni. Il primo annuncio è rivolto verso i piloti e riguarda l’apertura delle iscrizioni fissata per il 15 maggio. Si potrà inviare la domanda d’adesione alla gara, compilando la scheda scaricabile dal sito internet. Il termine delle Iscrizioni è fissato alla data del 20 settembre 2012.
Agevolazioni. Per gli equipaggi che si iscriveranno entro il 31 luglio, gli organizzatori prevedono un bonus di 500 litri di carburante e il trasporto dei mezzi di servizio in Sicilia incluso nel costo di iscrizione. Gli equipaggi possono essere composti da due sino a quattro piloti per vettura. Il costo d’iscrizione è di 6.000 euro per le vetture di cilindrata superiore a 2000 cc; 4.000 euro sino a 2000 cc; 4.000 euro per le vetture storiche. Il costo d’iscrizione per il trofeo di tappa è fissato in 2.000 euro a vettura e sarà possibile iscriversi ad una sola tappa.
Categorie. Saranno ammesse vetture moderne e storiche, suddivise in Gruppi come nell’edizione precedente: vetture GT; vetture corrispondenti al regolamento 24 Ore del Nurburgring; vetture turismo; vetture rally; vetture trofei monomarca turismo.
Tappe. Sei i giorni di gara, cinque le tappe: lunedì 22 e martedì 23 ottobre Verifiche amministrative e tecniche, conferenza Stampa a Torino, avvio Tappa 1 – Sezione 1 (trasferimento Torino – Biella); Tappa 1 – Sezione 2 mercoledì 24 ottobre, Biella – Franciacorta; Tappa 2 giovedì 25 ottobre, Franciacorta – San Marino; Tappa 3 venerdì 26 ottobre, San Marino – Orvieto; Neutralizzazione per trasferimento; Tappa 4 sabato 27 ottobre, Palermo – Enna; Tappa 5 Domenica 28 ottobre, Enna – Catania. domenica 28 ottobre Cerimonia di premiazione a Catania.
Prove di Velocità. Monza, Franciacorta, Imola, Misano e Pergusa sono gli autodromi dove si svolgeranno le cinque prove di elocità. Il totale del chilometraggio delle gare in circuito è pari a circa 175 chilometri.
Prove Speciali. Undici le frazioni cronometrate in asfalto, a comporre il percorso rallystico dallo sviluppo totale pari a 140 chilometri. Bielmonte, Pray, Valtaleggio, Canossa, Talla e Prodo sono “piesse” conosciute alle quali si aggiungeranno alcune novità a San Marino, Orvieto, nella zona dell’Etna e delle Madonie.
Prove Super Speciali. Le tre gare tipo “Rally in Circuito” si svolgeranno a Franciacorta, Modena e Magione, il totale approssimativo del loro sviluppo è pari a 36 chilometri.
Classifiche. Al “Giro”, gli equipaggi con vetture moderne e vetture storiche concorrono per aggiudicarsi la classifica assoluta, di gruppo, di classe, la Coppa delle Dame e per le classifiche del trofeo di tappa, queste ultime redatte sulla base di una classifica a stralcio dall’assoluta. La novità per il 2012 infatti prevede premi per i vincitori delle singole tappe, alle quali possono accedere tutti gli iscritti alla Grande Corsa e chi si iscrive ad una singola tappa da scegliere tra quelle previste. (ore 08:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply