Verona – Il mercato europeo dell’auto fa sosta a Verona con la decima edizione dell’Automotive Dealer Day, il maggiore evento continentale del settore in programma a Veronafiere dal 15 al 17 maggio. Nella tre giorni organizzata da Quintegia, società trevigiana leader nella ricerca sul settore della distribuzione automobilistica, il punto su un settore strategico per l’economia italiana (11,4% del Pil) per oltre 4mila operatori attesi e gran parte delle associazioni di concessionarie provenienti dai principali paesi Ue. In primo piano ovviamente la crisi (-20,9% solo nell’ultimo trimestre) osservata attraverso la lente di analisti, economisti, esperti del settore, rivenditori e i vertici di 15 case automobilistiche in oltre 30 workshop, 20 incontri riservati tra istituzioni, associazioni e case auto, aree business, indagini di mercato ed esposizione.
<<Il momento critico ha imposto a tutti una riflessione – ha detto il responsabile relazioni pubbliche di Quintegia, Tommaso Bortolomiol – il mercato è cambiato e in questo Dealer Day condivideremo con il settore nuove idee e strategie per rispondere al cambiamento con l’innovazione e riportando casi di successo>>.
<<Automotive Dealer Day
– ha aggiunto il chief operating officer di Quintegia, Gabriele Maramieri – in questi dieci anni si è imposto a livello internazionale come hub di osservazione, analisi e cultura sul settore. Per questo in piena crisi aumenta la centralità della tre giorni di evento, che quest’anno prevede di mantenere lo stesso numero di partecipanti (oltre 4mila) rispetto alla precedente edizione>>.
<<Ciò che aumentano
– afferma il project manager di Automotive Dealer Day Andrea Piccin – sono le occasioni di incontro con aziende della filiera che presenteranno durante i giorni in fiera nuove soluzioni e nuovi prodotto per sostenere il business delle concessionarie>>.
I focus sull’auto targati Quintegia si svolgeranno in 6 sessioni parallele e punteranno sulle strategie di rilancio della filiera della distribuzione: dal rapporto tra le case e i concessionari, al ruolo sempre più centrale di Internet e social media, alle nuove possibilità di business, specie sui servizi e sull’usato.
Per Claudio Valente, vicepresidente vicario di Veronfiere <<Automotive Dealer Day è una manifestazione che consolida il posizionamento internazionale di Veronafiere, che si conferma, anche in questo caso, un partner strategico che mette a disposizione il proprio know how, le infrastrutture e i servizi per la crescita e lo sviluppo di eventi innovativi, capaci di conquistarsi la leadership sul mercato di riferimento>>.
Per il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani: <<Il settore dell’automotive è un asset fondamentale per l’economia e l’occupazione in Italia. E Veronafiere ritiene strategico poter ospitare un evento che completa la nostra già ampia offerta tematica per la crescita del sistema Paese>>.
Inoltre, spazio alle indagini, dalla DealerStat 2012 sulla soddisfazione dei concessionari nel rapporto con la casa madre, che vede il coinvolgimento di 34 importanti marchi automobilistici (tra cui Bmw, Fiat, Ford, Mercedes-Benz, Volkswagen, Volvo e Toyota) e quest’anno anche dei concessionari dei 10 principali marchi di veicoli commerciali; all’indagine sulla distribuzione dell’auto tra passato e futuro, un excursus sulla situazione dei concessionari negli ultimi dieci anni. In programma anche l’assegnazione dei premi Internet Sales Award, riservato all’azienda che ha adottato la migliore strategia per presidiare il web, e quello per l’Innovazione Gestionale, riservato al concessionario che ha saputo maggiormente distinguersi per processi gestionali innovativi.
All’Automotive Dealer Day saranno presenti tra gli altri i rappresentanti delle associazioni del settore (Federauto e Unrae), oltre ai top manager delle principali case automobilistiche con le loro anteprime di prodotto agli operatori (Bmw serie 6 Gran Coupè, Volvo V40, Hyundai i30 wagon) e i dealer italiani e europei. (ore 18:10)