Milano – Dall’1 novembre 2012 un’importante novità verrà introdotta nella marcatura dei pneumatici per dare la possibilità al consumatore di rilevare le caratteristiche del prodotto che sta acquistando, proprio come accade già per gli alimentari, i cosmetici, i detergenti, i tessili. Il pneumatico, invernale o estivo che sia, sarà dotato di un’etichetta che valuterà alcuni parametri, ovverosia: la resistenza al rotolamento, l’aderenza sul bagnato e il rumore esterno da rotolamento.
Si tratta di una novità introdotta dal Regolamento UE 1222/2009 che ha come obiettivo quello di migliorare la sicurezza e l’efficienza economica ed ambientale del trasporto su strada attraverso la promozione di pneumatici più sicuri ed efficienti, dando al tempo stesso al consumatore finale la possibilità di operare scelte più consapevoli. Sono soggetti ad etichettatura tutti i tipi di pneumatici destinati ad autovetture, veicoli commerciali leggeri e pesanti prodotti dopo l’1 luglio 2012.
<<L’etichettatura dei pneumatici – ha detto nella conferenza di presentazione Fabio Bertolottiè un vantaggio per il consumatore che avrà alcuni elementi oggettivi per poter orientare le proprie scelte che si aggiungeranno a quelli che vengono abitualmente valutati durante il processo di acquisto. Questa novità dovrà però essere accompagnata da un’efficace attività di controllo sul mercato da parte della Autorità preposte. Senza controlli, infatti, si favorirà la frode in commercio con vendita di prodotti non conformi a tutto svantaggio sia del consumatore sia dei costruttori corretti, vanificando gli sforzi tecnologici finalizzati a migliorare efficienza economica, ambientale e di sicurezza stradale>>.
Sul sito www.pneumaticisottocontrollo.it è possibile trovare informazioni aggiuntive che disciplinano la materia. (ore 13:00)