Roma – Fra gli ultimi atti del Governo dimissionario ce n’è uno dovuto all’intervento del ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro che ha consentito lo sblocco di fondi per 1.035 milioni da destinare alle Fs e che serviranno, fra l’altro, per i lavori del nodo di Palermo e per nuovi collegamenti ferroviari tra l’aeroporto di Milano-Malpensa e la Svizzera. 800 milioni saranno destinati a nuove opere, gli altri a lavori di manutenzione straordinaria. L’erogazione era stata sospesa a dicembre dal ministro che aveva chiesto garanzie sulla destinazione. (ore 10:00)