Iveco chiude 5 fabbriche in Europa

Iveco chiude 5 fabbriche in Europa

Torino – Iveco, società di Fiat Industrial, razionalizza la sua presenza in Europa: l’obiettivo è di chiudere entro l’anno cinque stabilimenti con complessivi 1.075 lavoratori. L’annuncio è al Fiat Industrial Village, dove è stato  presentato il nuovo camion Stralis, prodotto a Madrid.
Dopo la chiusura degli stabilimenti di autobus di Avellino e Barcellona, ora sono cinque le fabbriche destinate a cessare la produzione entro l’anno: una in Francia, a Chambery, due tedesche, a Weiswell e Ulm (dove nascerà un centro di eccellenza per i mezzi anti-incendio) e due austriache, a Gratz e Goerlitz.
<<Sono chiusure dolorose – ha detto l’a.d. di Iveco, Alfredo Altavillama servono a rafforzare l’azienda nel suo complesso. Non abbiamo però tagliato gli investimenti: quando i mercati si riprenderanno ci troveranno pronti>>.
Da parte sua l’a.d. di Fga Sergio Marchionne ha detto che resta invece difficile la situazione per il mercato dell’auto. Marchionne ha parlato di un calo delle vendite a giugno <<a due cifre, meno del 20 del cento>> ed ha confermato la previsione di una chiusura dell’anno a quota 1,4 milioni. Troppo presto invece per dare indicazioni sul secondo trimestre perché <<si è chiuso solo ieri>>.

NO COMMENTS

Leave a Reply