Firenze  – L’annus horribilis del mercato dell’auto non frena le attività di solidarietà di Volkswagen Group Firenze. La controllata di Volkswagen Group Italia, questa volta attraverso il “Centro Usato” Firenze Sangallo, ha deciso infatti di contribuire alla ricerca di fondi per la cura delle lesioni spinali con la laserterapia.
L’occasione è “Notte senza barriere”, evento scientifico/musicale a favore dell’abbattimento delle barriere architettoniche e sociali organizzato a Firenze il 25 luglio dall’Associazione “La Costellazione” (www.lacostellazione.fi.it) della quale “Centro Usato” Firenze è tra i main sponsor.
“Notte senza barriere” è una parte del progetto seguito da “La Costellazione” nel 2012, che ha l’obiettivo di contribuire alla ricerca di fondi per permettere la cura delle lesioni spinali attraverso la laserterapia, in particolare quella studiata dal professor Leonardo Longo, medico chirurgo docente di laser chirurgia e medicina nelle università di Siena e San Marino.
Grazie alla ricerca pionieristica del professor Longo, infatti, oggi è possibile prospettare applicazioni laser nel trattamento delle lesioni spinali anche gravi, offrendo così notevoli benefici ai pazienti affetti da patologie fortemente invalidanti. Iniziare un percorso di laserterapia, tuttavia, comporta per il paziente costi elevati.
L’associazione “La Costellazione” ha deciso per questo motivo di contribuire raccogliendo fondi al sostenimento delle spese di questa cura per alcune persone più bisognose. In questa occasione, Volkswagen Group Firenze, con il suo “Centro Usato”, ha deciso di essere al suo fianco.