Costi record per una notte in hotel

Costi record per una notte in hotel

Milano – Per l’imminente week-end è previsto il tanto temuto bollino nero sulle strade italiane, che indica la previsione di traffico intenso e altissima probabilità di ingorghi. Anche sul fronte del costo degli alberghi la situazione si preannuncia “nera” per il portafoglio di chi sceglie come meta di vacanza o week end una delle tre delle più rinomate mete per vacanze culturali o all’insegna dello shopping. Secondo recenti indagini, infatti, Venezia, Milano e Firenze registrano aumenti sulle tariffe alberghiere anche del 10%: Venezia si aggiudica il primato di città con le tariffe alberghiere più care d’Italia, seguita a ruota dal capoluogo meneghino.
A fronte di questa situazione, sempre più vacanzieri ricorrono alla condivisione di posti in auto. La spinta è data da un lato dal notevole risparmio economico, che può arrivare al 75% del costo del viaggio, e dall’altro dal fatto che il viaggio in compagnia di nuove persone è un rimedio alla noia di trovarsi bloccati nel traffico dell’esodo. Secondo i dati rilasciati da BlaBlaCar.it, leader europeo nella condivisione di posti in auto, il numero di offerte, già triplicato rispetto al 2011,è in costante aumento con un risparmio che si attesta ad oltre 50 euro sulla tratta Milano-Firenze e di oltre 70 su Roma-Venezia. Inoltre, a differenza delle tariffe di treni e aerei, il contributo richiesto da chi offre il passaggio rimane stabile con l’avvicinarsi della data di partenza, favorendo così le partenze last minute.
Il meccanismo di iscrizione al servizio è semplice tanto quanto l’iscrizione a un social network: registrandosi gratuitamente al sito BlaBlaCar.itè possibile inserire la città di partenza e la destinazione per visualizzaretutte le offerte di posti in auto inserite dagli altri iscritti, e una volta individuata quella più adatta alle proprie esigenze,ci si potrà mettere in contatto diretto con il guidatore e darsi appuntamentoper iniziare il viaggio in compagnia. Sono più di due milioni in tutta Europa gli iscritti a BlaBlaCar, e ogni mese 400.000 persone si spostano approfittando dell’oltre un milione di posti disponibili. Muoversi con BlaBlaCar è facile ed estremamente conveniente: la media registrata sul sito è di circa 5 centesimi di euro al chilometro, una cifra decisamente più bassa se paragonata a qualsiasi alternativa, sia essa treno, aereo o mezzi pubblici.
<<L’economia della condivisione ha un peso sempre più rilevante – ha dichiarato Olivier Bremer, country manager BlaBlaCar Italia – A fronte di aumenti, a volte ingiustificati, del costo di benzina, pedaggi e hotel, le persone non subiscono più questa situazione in maniera passiva. Grazie alla potenza della rete e a iniziative come la condivisione di posti in auto o di appartamenti è possibile reagire e compensare gli aumenti>>.

NO COMMENTS

Leave a Reply