Mantova – L’appuntamento dedicato alle auto storiche in ricordo dell’indimenticabile Tazio Nuvolari, in programma dal 21 al 23 settembre, è alle porte. Quest’anno il programma prevede 77 prove cronometrate e 2 circuiti in notturna.
La manifestazione si preannuncia quindi particolarmente competitiva, grazie anche alla presenza dei migliori e fedeli top driver che, per la prima volta nella storia della specialità, si cimenteranno alla guida delle loro automobili all’interno di quattro passaggi in autodromo.
Da segnalare in questa edizione, la 22esima, l’incremento delle presenze straniere, da Paesi quali Germania, Olanda, Svizzera, Austria, Inghilterra, Spagna, America, Giappone, Argentina, Russia e del nutrito numero di vetture anteguerra, tra cui Alfa Romeo, Bentley, Bugatti e Aston Martin.
Saranno numerosi gli equipaggi impegnati in un tragitto di oltre 1.000 chilometri che prevede, come da tradizione, partenza/arrivo a Mantova e transito nei centri storici più suggestivi del Centro-Nord Italia, come Bologna, Rimini, Arezzo, Siena, Ravenna e Ferrara, un territorio oggi impegnato nella difficile ricostruzione dopo il recente sisma, che ha portato i sindaci dei comuni coinvolti a lanciare un appello affinché il passaggio del GP Nuvolari non manchi all’appuntamento, così da garantire la consueta forte attrattiva.
Il Gran Premio Nuvolari, organizzato dalla Scuderia Mantova Corse in collaborazione con il Museo Tazio Nuvolari e l’Automobile Club cittadino, si conferma uno degli appuntamenti più attesi dagli appassionati del settore e dal fascino indiscusso per turisti e pubblico.