Milano – Lo sciopero del trasporto pubblico di martedì 2 ottobre ha generato caos e disagi nelle principali città italiane, e quanto verificatosi a Milano è solo la punta dell’iceberg. Molti italiani, però, si sono organizzati per tempo scegliendo il car pooling, la condivisione di auto private tra un gruppo di persone.
Un esempio arriva da BlaBlaCar.it, che nel martedì nero di sciopero ha registrato una crescita media del 28% nel numero dei passaggi, con punte del 35% a Milano, dove la situazione generale è stata particolarmente critica, del 31% a Torino e del 33% a Roma.
La possibilità di raggiungere la propria destinazione, luogo di lavoro o altre mete, evitando il sovraffollamento e i disagi degli ultimi mezzi pubblici a disposizione, viaggiando a bordo di un’auto in compagnia di altre persone, è stata la scelta di moltissimi utenti.
I tassi di crescita più alti si sono registrati nelle aree limitrofe ai grandi centri urbani ma su tutto il territorio nazionale la media dei passaggi ha registrato un aumento considerevole, a dimostrazione del fatto che molte persone scelgono ormai la condivisione dell’auto per le tratte medio-lunghe, in alternativa a treni o aerei.
Dal suo recentissimo lancio italiano, a maggio 2012, BlaBlaCar.it ha registrato ogni mese una crescita costante sul mese precedente: a settembre, il sito ha avuto un +40% rispetto alle medie di agosto, già alte per via degli esodi dei vacanzieri.
Per agevolare gli spostamenti dei propri utenti, in occasione dei prossimi scioperi BlaBlaCar.it metterà a disposizione sulle proprie pagine social una sezione dedicata, in cui sarà possibile selezionare in tempo reale le richieste e offerte di passaggio nella propria area, evitando così i disagi.
<<Siamo estremamente soddisfatti di come anche nel nostro Paese stia prendendo piede la condivisione di posti in auto come soluzione in grado di offrire risparmio, flessibilità e minore impatto ambientale – ha dichiarato Olivier Bremer, country manager Italia -. Si può viaggiare da Roma a Milano con soli 30 euro, e con una riduzione delle emissioni di CO2 fino al 75%. Questa soluzione, inoltre, mette al riparo da qualsiasi disagio legato a scioperi del trasporto pubblico e rende possibile viaggiare in compagnia e conoscere nuove persone. In Europa, la community di BlaBlaCar, con oltre 2,3 milioni di persone che offrono e richiedono passaggi, è il più importante network di condivisione di posti in auto: sulla piattaforma ci sono ormai stabilmente oltre un milione di posti disponibili, per un totale di oltre due miliardi di chilometri già condivisi, pari a circa 50.000 volte il giro del mondo. Un cambiamento nelle abitudini e negli stili di vita che non può lasciare indifferenti, per i grandi benefici che porta all’individuo e alla collettività>>.