Torino – Sarà oggetto di critiche dovute ai ritardi, alle carenze del servizio, alla mancata assistenza ai clienti come accade spesso quando si parla di treni, ma Eurostar ha annunciato significativi progressi nel suo programma di investimenti da 700 milioni di sterline per la flotta e ha svelato le prime immagini dei nuovi treni e320 in costruzione in Germania che vedono una “firma” prestigiosa.
Il rinnovo completo della flotta Eurostar prevede il restyling a cura di Pininfarina dei convogli esistenti e l’acquisto di 10 nuovi treni firmati sempre Pininfarina. La produzione dei nuovi treni, iniziata lo scorso anno, sta procedendo secondo i piani e il primo dell’esistente flotta Eurostar è già in fase di ristrutturazione. Con il restyling dei convogli attuali e l’aggiunta dei nuovi treni, Eurostar potrà completare la trasformazione di tutta la flotta entro il 2015.
Pininfarina nel mondo ferroviario non è poi una presenza così inusuale. <<Pininfarina ha una vasta esperienza nel settore ferroviario, avendo progettato gli interni e gli esterni dei treni ad alta velocità per le ferrovie italiane, carrozze per le ferrovie svizzere, danesi e norvegesi, la metropolitana leggera in servizio a Lille e tram attualmente in esercizio in varie città in Italia, Grecia, Svezia e Turchia – ha commentato Silvio Pietro Angori, a.d. Pininfarina -. Con Eurostar stiamo ora creando un design in grado di garantire un’eccellente esperienza di viaggio, mescolando così il nostro stile e un’eccezionale funzionalità con una visione chiara del viaggio ferroviario del futuro>>.
<<Il restyling e il potenziamento della nostra flotta segna la prossima fase del nostro business – ha detto Nicolas Petrovic, a.d. Eurostar -. Con i clienti sempre più orientati verso il trasporto ferroviario a scapito di quello aereo per i viaggi a corto raggio in Europa, vogliamo fornire un’esperienza di viaggio impareggiabile tra il Regno Unito e il continente e incoraggiare un maggior numero di passeggeri a scegliere i treni ad alta velocità come loro opzione privilegiata>>.
Il problema però non è la bellezza dei treni. Non è il motivo per il quale i viaggiatori prediligono le ferrovie. Puntualità negli orari e servizi adeguati. Contano questi due aspetti. Certo, un restiling Pininfarina può solo aumentare l’appeal e far ben sperare.