Cracovia – Si è svolta in Polonia la cerimonia di premiazione della quinta edizione dei “WCM Awards”, i riconoscimenti alle fabbriche che raggiungono l’eccellenza secondo il programma World Class Manufacturing, la metodologia di organizzazione del ciclo produttivo per gestire gli stabilimenti secondo i migliori standard a livello mondiale: dalla sicurezza all’ambiente, dalla manutenzione alla logistica e alla qualità.
Il percorso di miglioramento del WCM prevede tre tappe intermedie – Bronze, Silver, Gold – prima del traguardo finale del World Class Level. Complessivamente sono stati 24 i premi conferiti agli stabilimenti delle aziende appartenenti alla World Class Association: il primo premio assoluto, il Gold Award, è stato assegnato allo stabilimento di Fiat Powertrain di Bielsko Biala (Polonia). Due
invece i Silver Awards, consegnati allo stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano e a quello Iveco di Madrid. I Bronze Awards sono stati assegnati a 3 stabilimenti di Magneti Marelli (Bari, Venaria e Jihlava) e a quello di Fiat Powertrain di Termoli, a 3 impianti di Chrysler (Dundee, Windsor e Toledo), a 6 impianti di Fiat Industrial (4 di CNH e 2 di FPT) e a 8 mail centers di Royal Mail.
Alla premiazione hanno partecipato, tra gli altri, coloro che hanno animato e guidato in questi anni il World Class Manufacturing e la sua Associazione: Stefan Ketter, Chief Manufacturing Officer di Fiat S.p.A., Luciano Massone, EMEA Head of World Class Manufacturing di Fiat Group Automobiles, Mark Higson, presidente in carica dell’Associazione e il prof. Emeritus Hajime Yamashina, presidente onorario.
Ketter, nel corso del suo intervento, ha ricordato i successi ottenuti da Fiat in questi anni grazie al World Class Manufacturing e si è congratulato con lo stabilimento di Bielsko Biala che, grazie all’impegno del management, alla rigorosa applicazione di metodi e standard e al coinvolgimento di tutti i dipendenti dello stabilimento, ha ottenuto il primo Oro del Gruppo.
Nell’ambito dei riconoscimenti, di particolare rilievo è il caso dello stabilimento di Pomigliano d’Arco che non solo ha ottenuto il Silver Award subito dopo l’inaugurazione dello stabilimento dove viene prodotta la Fiat Panda, ma nelle scorse settimane ha anche ritirato a Lipsia il premio internazionale Automotive Lean Production 2012 per la miglior fabbrica Lean tra 700 stabilimenti europei candidati.
Dal 2006 ad oggi la quasi totalità degli stabilimenti Fiat è stata coinvolta nel World Class Manufacturing e 43 di essi hanno ricevuto, nel corso di questi anni, almeno un award, a dimostrazione che la struttura produttiva del Gruppo è costantemente migliorata e ha raggiunto sempre più una dimensione competitiva di assoluto rilievo.