Budapest – Magyar Suzuki Corporation, lo stabilimento ungherese di Suzuki, ha siglato un accordo strategico con il Governo Ungherese, con l’obiettivo di rafforzare i legami economici. L’intesa fissa le condizioni per un’ulteriore espansione della produzione Suzuki e delle attività in via di sviluppo nella nazione magiara.
I vantaggi di questo accordo sono reciproci: da un lato, infatti, il Governo ungherese favorirà in diversi modi stabilità e programmabilità dell’attività di Suzuki in Ungheria, dall’altro la Magyar Suzuki Corporation consoliderà la propria presenza a lungo termine nel Paese attraverso la fabbricazione di modelli Suzuki destinati sia al mercato ungherese sia a quello europeo, garantendo benefici economici e occupazionali all’intero indotto.
<<Siamo l’unico stabilimento produttivo Suzuki presente sul continente e forniamo veicoli a tutti i mercati europei, una condizione che ci ha permesso di mantenere i nostri livelli di produzione e di lanciare nuovi modelli anche di fronte all’attuale situazione di contrazione del mercato automobilistico e di crisi economica globale – ha dichiarato Hisashi Takeuchi, managing director di Magyar Suzuki Corporation -. Al fine di migliorare ulteriormente la nostra competitività, abbiamo bisogno di stabilità e di un background di sostegno economico nel lungo periodo. Tassazione, pacchetti di incentivi agli investimenti, forza lavoro qualificata, miglioramento delle infrastrutture, una sana rete di affermati fornitori ungheresi sono parti integranti del processo di crescita aziendale, così come la regolamentazione del mercato del lavoro>>.
Magyar Suzuki Corporation è un’importante realtà occupazionale in Ungheria. La sua estesa rete di fornitori ungheresi e concessionari la rende un attore importante del settore automobilistico e un considerevole pilastro di sostegno per l’economia dell’Ungheria.
Grazie all’accordo di partnership, la società confida di aumentare la sua attuale quota di esportazioni pari a circa il 2% e di sviluppare il network dei suoi fornitori, sostenendo in tal modo la crescita delle piccole e medie imprese nel settore automobilistico. Come unica consociata europea per la produzione di auto Suzuki, fornisce le auto destinate a tutto il continente e a diverse regioni al di fuori dell’Europa.
La nuova cooperazione strategica consentirà di migliorare la competitività di Suzuki anche in Europa, gettando le basi per ulteriori sviluppi ed investimenti che dall’istituzione di Magyar Suzuki Corporation hanno superato gli 1,3 miliardi di euro.
Lo stabilimento ungherese dà lavoro a 3.100 persone, a cui si aggiungono le migliaia di persone occupate nella rete di fornitori e concessionarie. Oltre alla produzione per i mercati europei e nazionali, Magyar Suzuki Corporation svolge altre attività commerciali, come la vendita di auto, moto e motori fuoribordo importati. I motocicli importati dalla Casa madre sono supportati da una delle più grandi reti di concessionarie ungheresi. Svolge inoltre un ruolo commerciale significativo fornendo moto ad otto Paesi: Slovacchia, Slovenia, Croazia, Serbia, Romania, Bosnia, Kosovo e Montenegro.