Bologna – La filosofia Volvo è che un’auto elettrica deve garantire un livello di sicurezza pari a quello di qualunque altro modello Volvo. Questa filosofia trova ora un’espressione concreta negli ultimi risultati dei test Euro NCAP.
La nuova Volvo V60 Plug-In Hybrid ha infatti conseguito il punteggio più alto mai assegnato a un’ibrida a ricarica. Le cinque stelle ottenute nell’ultimo test, che prevedeva anche una prova d’impatto frontale disassato a 64 km/h (40 miglia orarie), dimostrano che Volvo V60 Plug-In Hybrid offre lo stesso livello di sicurezza della V60 standard.
<<Applichiamo i medesimi standard elevati a tutti i nostri prodotti – ha spiegato Jan Ivarsson, senior manager Strategia & Requisiti di Sicurezza di Volvo Auto -. Il punteggio ottenuto nella prova Euro NCAP dimostra chiaramente che la geniale V60 con tecnologia ibrida a ricarica garantisce lo stesso eccellente livello di sicurezza di una vettura standard>>.
L’istituto Europeo di valutazione Euro NCAP assegna un punteggio sulla base di prove distinte condotte nell’ambito di quattro sotto-categorie utilizzate per comporre un punteggio complessivo finale (per informazioni dettagliate consulta il sito www.euroncap.com).
Come è riuscita Volvo ad arrivare a questo risultato? L’integrazione del pacco batterie e il peso supplementare da esso risultante hanno reso necessario un approccio alla sicurezza specifico nella fase di sviluppo della V60 Plug-In Hybrid. La struttura della vettura è stata modificata e rinforzata, così da consentire una deformazione controllata che contribuisse a garantire un’elevata sicurezza. Il pacco batterie è solidamente incapsulato e inserito sotto il pianale di carico.
<<L’ibrida plug-in è stata sottoposta a un esteso programma di test nella fase di sviluppo, così come avviene per tutti i nostri nuovi modelli di auto – continua Jan Ivarsson -. Ciò include prove d’impatto full-scale (impatto frontale, posteriore e laterale) effettuate con vetture di pesi diversi per verificare che anche la tecnologia delle batterie soddisfi i nostri severi requisiti in fatto di sicurezza. La V60 ibrida plug-in offre inoltre tutte le funzioni di sicurezza attiva che sono uniche del marchio Volvo, come ad esempio il dispositivo City Safety, il sistema di Collision Warning con frenata automatica completa e il Pedestrian Detection>>.
Agli eccellenti risultati dei test si sommano i confortanti dati di mercato. Le prime 1.000 vetture “Pure Limited” sono state infatti vendute già prima di arrivare nelle concessionarie e la produzione della nuova V60 Plug-In Hybrid è in fase di accelerazione. Dopo il primo lotto di vetture realizzate per il 2013, la produzione di ibride ricaricabili verrà incrementata a 4.000/6.000 unità per il Model Year 2014 e il programma di produzione previsto per il prossimo anno si presenta già molto intenso.