Goteborg – Il futuro di Volvo Car Group come produttore di automobili indipendente viene consolidato grazie ad un investimento di diversi miliardi di dollari nei progetti SPA (Architettura di Prodotto Scalabile) e VEA (Volvo Engine Architecture).
La parte principale dei due progetti verrà svolta in Svezia, rappresentando così uno dei maggiori investimenti industriali mai effettuati nel Paese.
La SPA (Architettura di Prodotto Scalabile) è un’architettura di prodotto flessibile e scalabile che copre la maggior parte dei futuri modelli realizzati da Volvo. Si tratta di una gamma di prodotti costituita da moduli condivisi e sistemi e componenti scalabili, tutti prodotti nell’ambito di un sistema produttivo flessibile.
Parallelamente alla SPA, Volvo sta sviluppando anche una nuova famiglia di propulsori a quattro cilindri nota come VEA (Volvo Engine Architecture). Questi motori saranno costruiti a Skövde e l’assemblaggio di tutte le trasmissioni, incluse quelle ibride, sarà integrato nello stabilimento di Torslanda, a Goteborg.
<<Circa la metà dell’investimento di quasi 11 miliardi di dollari previsto per il periodo 2011-2015 verrà utilizzato in Svezia per la realizzazione dell’infrastruttura dedicata alla nuova architettura di prodotto e alla nuova famiglia di propulsori – ha commentato Håkan Samuelsson, presidente e CEO di Volvo Car Group -. Ciò dimostra concretamente quanto il Gruppo Volvo sia determinato a rafforzare la propria posizione di costruttore automobilistico svedese dotato di un’attrattiva unica sul mercato mondiale. La SPA e la VEA accentuano l’attrattiva delle nostre automobili in tutte le aree, design, piacere di guida e qualità, fin nei minimi dettagli. Al tempo stesso stiamo ovviamente rafforzando i nostri valori basilari, ovvero la sicurezza e l’attenzione per l’ambiente>>.
Circa un terzo degli investimenti destinati alla Svezia sarà poi dedicato all’espansione e al miglioramento degli impianti produttivi locali. Una somma significativa è già stata investita per la realizzazione del nuovo reparto dedicato alla carrozzeria a Torslanda, che sarà completato nella seconda metà del 2013.
Oltre che a Torslanda, sono previsti investimenti considerevoli anche per il reparto carrozzeria dello stabilimento di Olofström, che necessita di modifiche per poter accogliere i nuovi modelli di auto basati sulla nuova architettura. Anche l’unità di produzione di motori di Skövde sarà sottoposta ad ampie modifiche, necessarie per la realizzazione della nuova gamma di propulsori a 4 cilindri.
<<La SPA ci rende indipendenti da un punto di vista tecnologico, completamente svincolati dalla proprietà precedente – ha spiegato Peter Mertens, senior vice president Ricerca & Sviluppo -. La nuova architettura copre circa due terzi del nostro volume di vendite complessivo. Circa il 40% di tutti i componenti è condiviso da tutti i modelli di auto, indipendentemente dalle loro dimensioni, per cui godremo di tutti i vantaggi delle economie di scala, aumentando così la nostra competitività>>.
Il primo modello basato sulla nuova architettura sarà la Volvo XC90 di prossima generazione, che vedremo alla fine del 2014.