Italia, paradiso dei ladri d’auto

Italia, paradiso dei ladri d’auto

0 1



Roma – Dalla relazione annuale dell’Ania sul numero dei furti d’auto che avvengono ogni anno in Europa è venuto fuori un nuovo record “negativo” per l’Italia. L’associazione, utilizzando i dati Eurostat, ha dovuto, infatti, eleggere il Bel Paese “paradiso dei ladri”; con 7 auto su mille trafugate ogni anno.
Nel 1995 il numero di veicoli rubati per 1.000 veicoli circolanti era nel nostro Paese pari a 9,2. Un numero alto ma che si confrontava con una media europea di 10,3. Nel Regno Unito l’indicatore era addirittura pari a 19,7, in Francia a 15, valori ampiamente superiori a quelli italiani.
Ancora nel 2000, l‘indicatore era pari in Italia a 6,7, mentre la media europea era a 7,3. I rapporti però si sono col tempo invertiti. Tra il 2000 e il 2006 si è osservata in Europa una forte riduzione dell’ incidenza del numero dei furti: il valore medio è sceso da 7,3 a 4,8. Riduzioni molto forti sono state registrate nel Regno Unito (da 12,0 a 6,1), in Francia (da 11,9 a 6,6), in Belgio (da 9,5 a 4,3) e nei Paesi Bassi (da 6,2 a 2,7).
In Italia, invece, la tendenza alla riduzione si è arrestata nel 2003, quando l’indicatore ha toccato il minimo storico (5,8). Nel 2006 addirittura, l’Italia è divenuta il Paese con la più elevata incidenza di furti sul totale dei veicoli circolanti. (ore 11:00)
 

NO COMMENTS

Leave a Reply