Roma – E’ in corso di svolgimento lo sciopero di 24 ore delle Ferrovie delle Stato che si va ad “accoppiare” con lo stop sempre di 24 ore, del trasporto pubblico locale.
Le Ferrovie dello Stato invitano comunque i viaggiatori a informarsi preventivamente o telefonando al numero verde 800-892021, attivo fino alle 21:00 di questa sera, o consultando il sito www.ferroviedellostato.it.
<<Il Paese si blocca provocando pesanti danni ai cittadini e alla nostra economia>>, sottolinea in una nota Federtrasporto, chiedendosi perché non si avvii <<la trattativa sul CCNL unico della mobilità>>. L’organizzazione, in rappresentanza del settore delle attività ferroviarie di Confindustria, conferma la disponibilità ad <<aprire la trattativa con i sindacati perché ritiene non più rinviabile la costruzione di regole omogenee e comuni per l’intero settore della mobilità su terra e sottolinea di condividere l’obiettivo di costruire un nuovo contratto unico per tutto il settore>>. <<Alla base della nuova protesta nel trasporto pubblico locale e ferroviario – afferma il segretario nazionale della Filt Cgil, Franco Nasso – c’è l’indisponibilità delle controparti ad avviare il tavolo per il contratto che riguarda 250 mila lavoratori. Il contratto è scaduto a fine 2007 e non è più tollerabile l’atteggiamento dilatorio che contrasta la giusta rivendicazione dei lavoratori alla tutela del reddito>>.
Venendo alle modalità dello stop, occorre ricordare che saranno diverse a seconda del luogo di svolgimento: a Roma dalle 8,30 alle 17:00 e dalle 20:00 a fine servizio; a Milano dalle 8:45 alle 15:00 e dalle 18:00 a fine servizio; a Napoli dalle 8:30 alle 17:00 e dalle 20:00 a fine servizio; a Torino dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 a fine servizio; a Firenze dalle 9:15 alle 11:45 e dalle 15:15 a fine servizio; a Venezia-Mestre dalle 9 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio; a Genova dalle 9:30 alle 17:00 e dalle 21:00 a fine servizio; a Bologna dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio; a Bari dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 15:30 a fine servizio; a Palermo dalle 8:30 alle 17:30 e dalle 21:30 a fine servizio; a Cagliari dalle 9:30 alle 12:45, dalle 14:45 alle 18:30 e dalle 20:30 a fine servizio. (ore 10:45)