Roma –  Parte oggi la campagna “Kuga Drive to Wembley”, un’iniziativa Ford grazie alla quale centinaia di fan europei potranno volare alla volta di Wembley per assistere alla finale della Uefa Champions League. Nella storia del torneo si tratta della più vasta operazione in cui vengono messi in palio biglietti per la finale del prestigioso torneo.
Ford vanta una partnership ventennale con la Champions League, la più longeva nella storia della competizione. Offrirà a 360 fortunati provenienti da 27 Paesi europei l’occasione di vivere l’emozione del Wembley Stadium la sera del 25 maggio, quando le due squadre che avranno conquistato la partecipazione alla finale si contenderanno sul campo il titolo di campione d’Europa.
In Italia saranno estratti 8 pacchetti, ognuno valido per 4 persone e comprendente voli, albergo, trasporti e un trattamento speciale che renderà l’esperienza davvero unica. Ognuno degli 8 vincitori potrà quindi portare a Wembley la propria famiglia o gli amici, per vivere assieme un momento memorabile e irripetibile.
Per partecipare al concorso Kuga Drive to Wembley basterà recarsi nei Ford Partner dall’11 marzo al 15 aprile ed effettuare un test drive della Kuga. Sul sito www.drivetowembley.com è possibile effettuare una preregistrazione e scoprire tutte le straordinarie caratteristiche dell’elegante e tecnologico suv globale Ford.
<<Questo concorso offre un’opportunità unica: vivere da protagonisti il più importante evento calcistico europeo dell’anno – ha dichiarato Roelant de Waard, vice presidente, marketing, vendite e assistenza di Ford Europa -. Ed è un’occasione, per i nostri clienti, per apprezzare la nostra nuova Kuga, un suv intelligente ed elegante>>.
La nuova Kuga, attualmente in vendita, è al centro della strategia suv di Ford Europa, che punta a conquistare nuove leadership in questo segmento in forte espansione. Ford è partner ufficiale e fornitore veicoli della Champions League dalla stagione inaugurale 1992/93. Per il torneo di quest’anno la nuova Kuga sarà la vettura utilizzata per la logistica della finale. La Kuga è protagonista anche della campagna pubblicitaria legata alla Champions League, dalla cartellonistica digitale a bordo campo ai social media, nonché nell’advertising televisivo.
Contestualmente è partito il concorso “Vinci Ken Block” con la Fiesta ST. Il pilota di rally conosciuto in tutto il mondo grazie alle acrobazie che hanno valso ai suoi video su YouTube decine di milioni di visualizzazioni, arriverà in Europa. La popolare serie Gymkhana, in cui il pilota americano si prodiga in coreografie su quattro ruote ai limiti dell’estremo, ha reso Ken Block una star mondiale e ha riempito di adrenalina gli schermi di tutto il mondo. L’ultimo capitolo della serie, che ha avuto come scenario le iconiche strade di San Francisco, ha collezionato più di 40 milioni di visualizzazioni su YouTube, dove ha collezionato quasi 50mila commenti, ed è stato uno dei video virali più condivisi sui social network, nonché uno dei video di maggior successo del mondo dell’auto.
Ken Block ha annunciato che nelle prossime settimane sarà in Europa per provare la nuova Ford Fiesta ST, la versione ad alte prestazioni della compatta più venduta in Europa. Il pilota acrobatico americano raggiungerà Budapest, dove alcuni fortunati provenienti da tutta Europa potranno provare l’emozione di assistere dal vivo alle acrobazie che hanno valso a Ken Block una fama mondiale, e che in Ungheria effettuerà con la Fiesta ST.
Ford offre la possibilità davvero unica di volare a Budapest e conoscere di persona il pilota americano grazie al concorso “Vinci Ken Block” che vivrà dall’11 al 17 marzo sul sito della Gazzetta dello Sport, e sarà aperto agli iscritti della community del relativo sito web (www.gazzetta.it). Per partecipare basterà condividere sulle proprie pagine nei principali social network un video presente nel gruppo della community dedicata al concorso su www.gazzetta.it, o invitare i propri amici nel gruppo dedicato all’iniziativa. I dettagli sulle modalità di partecipazione e il regolamento completo del concorso sono consultabili sul sito della Gazzetta dello Sport.