Ginevra – Dopo avere annunciato ambiziosi traguardi in tema di abbattimento delle emissioni, il Gruppo Volkswagen sta per compiere un altro importante passo verso la sostenibilità e la protezione dell’ambiente, scegliendo la CO2 come refrigerante per i futuri sistemi di condizionamento dell’aria.
Il Gruppo Volkswagen ha ribadito di voler diventare, entro il 2018, il costruttore più ecosostenibile e attento alle tematiche ambientali. Per questo, i due terzi dell’investimento complessivo previsto per i prossimi anni saranno destinati allo sviluppo di tecnologie, sistemi di trazione e mezzi sempre più efficienti, oltre che al sostegno di processi produttivi all’insegna della massima ecocompatibilità.
La scelta della tecnologia che sfrutta la CO2 nei condizionatori d’aria, che sarà estesa a tutti i veicoli della gamma, dà ulteriore impulso alla politica di protezione dell’ambiente del Gruppo Volkswagen. La CO2 (anidride carbonica) utilizzata come refrigerante, conosciuta anche come R744, garantisce un effetto serra significativamente inferiore rispetto ai refrigeranti convenzionali e risulta ideale nell’impiego nei sistemi di condizionamento delle auto. Con un valore Gwp (Global Warming Potential) pari a 1, risulta del 99,3% al di sotto del limite Gwp indicato dalla UE pari a 150.

NO COMMENTS

Leave a Reply