Torino – Ha inizio in questi giorni, con la spedizione dell’auto, l’avventura degli unici italiani che si cimenteranno nella massacrante Pechino-Parigi 2013. Gianmaria Aghem e Piergiovanni Fiorio-Trono, coppia di ferro delle competizioni per auto storiche, hanno scelto per questa avventura di 12.250 km una Lancia Fulvia Coupé 1300 del 1971, che oltre ad essere l’unica auto italiana in gara è anche quella di minor cilindrata.
Dal 28 maggio al 29 giugno, con soli 4 giorni di riposo, i due temerari attraverseranno Cina, Mongolia, Russia, Ucraina, Slovacchia, Austria, Svizzera e finalmente Francia, con tappe a volte di oltre 600 km.
La moderna Pechino-Parigi, giunta alla sua 5° edizione, è un po’ raid e un po’ rally, in quanto lungo il percorso sono previste prove speciali di velocità nelle quali gli equipaggi saranno costretti a schiacciare l’acceleratore, ma non troppo, al fine di non far subire al mezzo degli stress che ne potrebbero compromettere l’efficienza.
Parlando del mezzo, la piccola Fulvia è stata adattata, attrezzata e irrobustita con una serie di accorgimenti che consentiranno di far fronte alle difficoltà insite nel viaggio. Sul piano tecnico qualche problema sarà causato dalla qualità e dalla reperibilità del carburante, al quale si è ovviato con accorgimenti elettronici e con due grandi serbatoi.
L’aspetto esterno della Lancia non è stato stravolto e l’elegante linea della Fulvia non passerà certo inosservata in Mongolia e in Russia, le nazioni nelle quali si disputeranno la maggior parte delle tappe. Due pneumatici montati sul coperchio del baule, una protezione anteriore salva radiatore ed i colori rosso e nero caratterizzano l’auto, che è stata esposta al recente Automotoretrò di Torino.
L’impresa che attende Aghem e Fiorio Trono è piuttosto impegnativa anche sul piano fisico, non solo perché dovranno guidare e navigare su percorsi difficili per molti chilometri ogni giorno, ma anche per la necessità di far fronte da soli a tutti gli eventuali problemi in cui l’auto potrà incappare.
A questa edizione della Pechino-Parigi sono iscritte circa 100 vetture, di età compresa dal 1913 al 1975, con cilindrate che vanno dai 14.500cc. della Lafrance Tourer ai 1300cc. della Fulvia.