New York – Per fare fronte al caro carburante la Northwest Airline ha annunciato il “taglio” di
2.500 posti di lavoro precisando che il taglio colpirà circa l’8,1% dei 31 mila impiegati del gruppo. Prima di avviare i licenziamenti la compagnia del Minnesota, comunque, provvederà ad avviare programmi di pre-pensionamenti e uscite volontarie.
<<Questi tagli sono il risultato diretto dei costi straordinari che sosteniamo per il carburante>>, ha spiegato l’amministratore delegato Doug Steenland. A giugno Northwest aveva già annunciato un taglio del 9,5% della capacità, sempre per far fronte al caro-carburante. Con il taglio della forza lavoro deciso oggi da Northwest, sale a 21.500 il totale dei posti di lavoro eliminati dalle compagnie aeree del Nord America. (ore 15:00) 

NO COMMENTS

Leave a Reply