Ascoli Piceno – È partito da Ascoli Piceno il Tour 2013 del Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale, con l’obiettivo di sensibilizzare tutti, a partire dai due anni di età, alla sicurezza stradale, attraverso attività formative ed esperienze pratiche.
Il primo Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale è nato a Torino il 15 ottobre 2011. In quell’occasione, Michelin ha ricevuto il Premio Eccellenza Dekra per il contributo concreto nel promuovere la Sicurezza Stradale. Il grande successo di pubblico ha ispirato un Viaggio in Italia all’insegna della sicurezza che, nell’edizione 2012, ha visto la presenza di circa 40.000 persone, di cui 10.000 hanno vissuto e sperimentato in prima persona le attività del Villaggio.
L’iniziativa, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, la Polizia di Stato, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, i Comuni e le Provincie, consiste in una serie di attività, dedicate in particolare ai giovani e ai bambini a partire dai due anni, volte a far crescere la consapevolezza dei pericoli della strada e a promuovere un comportamento più responsabile.
Il Tour di quest’anno ha come leitmotiv le 10 Regole d'Oro per la sicurezza stradale indicate dalla FIA, Federazione Internazionale dell'Automobile, che dal 2012 Michelin condivide, sottoscrive e sostiene.
Il Villaggio per la Sicurezza nasce da un’idea di Michelin con la collaborazione della Polizia di Stato. Dall’inizio, l’obiettivo di Michelin e Polizia Stradale, entrambe firmatarie della Carta Europea della Sicurezza Stradale, è stato di sensibilizzare il pubblico, e i giovani in particolare, alla sicurezza stradale attraverso azioni sul campo efficaci, divertenti, spesso sorprendenti e sempre dall’alto contenuto pedagogico.
Quest’anno, il Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale è accompagnato da una condivisione di intenti veramente corale. Grazie alla collaborazione dei Comuni, che mettono a disposizione le loro piazze più belle, della Polizia di Stato, del Ministero dell’Interno e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il passaparola iniziato a Torino nel 2011 continua il suo percorso.