Yokohama – Nissan Motor Co Ltd ha reso noto il consuntivo economico dell’anno fiscal 2012 chiuso il 31 marzo 2013evidenziando di aver dovuto affrontare diverse sfide e che la redditività del quarto trimestre ha permesso di raggiungere l'utile netto previsto che è stato di 3,21 miliardi di euro.  Nissan ha, inoltre, generato un forte flusso di cassa e rafforzato il bilancio.
Nell'anno fiscale 2012, le vendite globali hanno raggiungo il livello record di 4,914 milioni di unità, con un aumento dell’1,4% rispetto all’anno fiscale 2011. Dieci nuovi modelli sono stati lanciati sui mercati mondiali, tra cui la nuova Altima negli Stati Uniti, Sylphy in Cina e Note in Giappone.
Carlos Ghosn, presidente e chief executive officer di Nissan, ha dichiarato: <<L'anno fiscale 2012 è stato segnato sia da successi sia da sfide. Abbiamo concluso l'anno con un solido bilancio, vendite globali a livelli record, un'identità del marchio rafforzata e una maggior presenza nei Paesi in crescita. Inoltre, abbiamo adottato contromisure che ci permetteranno di fronteggiare le condizioni esterne sfavorevoli che si profilano e di riprendere a crescere in modo significativo. Ci accingiamo a entrare nel terzo anno del piano di business a medio termine "Nissan Power 88" e sono certo che possiamo contare sulla strategia giusta per conseguire i nostri obiettivi di business>>.
Per quanto riguarda le performance di vendita nei mercati globali, negli Stati Uniti vi è stato un incremento del 5,4%, con 1,14 milioni di unità. I volumi di vendita in Cina, dove le vendite dei marchi giapponesi hanno risentito della disputa territoriale bilaterale, hanno registrato una contrazione su base annua del 5,3%, con 1,18 milioni di veicoli. In Europa, inclusa la Russia, sono state vendute 660.000 unità, con un calo del 7,5%. In Giappone, le vendite hanno registrato un decremento del 1,3%, con 647.000 unità. Ottimi risultati sono stati registrati in altri mercati, tra cui Thailandia, Brasile e Medio Oriente, dove l'anno si è concluso con 959.000 unità vendute, segnando un aumento del 16,3% rispetto all'anno precedente.
Nell'anno fiscale, Nissan ha rafforzato la propria posizione di leader nella produzione di veicoli elettrici e della mobilità a zero emissioni. Oltre 62.000 Leaf sono state vendute in tutto il mondo dal lancio del prodotto. Nel 2012, Nissan ha avviato la produzione negli Stati Uniti e nel Regno Unito, per aumentare la capacità di crescita nelle vendite globali.
Per l'anno fiscale 2013 si prevede un incremento delle vendite globali a 5,3 milioni di unità, con un aumento del 7,8%. In questo periodo, Nissan ha in programma di lanciare diversi nuovi veicoli tra cui il primo nuovo modello del marchio Datsun. Sulla base di queste previsioni di vendite e un tasso di cambio di 95 yen/dollaro e di 122 yen/euro, di seguito le previsioni pro-forma per l'anno fiscale con termine il 31 marzo 2014: ricavi netti 91,8 miliardi di euro); utile operativo 5,74 miliardi di euro; utile ordinario 5,45 miliardi di euro; utile netto 3,44 miliardi di euro.
Per il nuovo anno fiscale 2013 Nissan utilizzerà diverse metodologie per comunicare i propri risultati finanziari, adeguandosi ai nuovi standard di reportistica.  Da quest'anno  passerà infatti alle procedure di contabilizzazione previste dal metodo del patrimonio netto per la joint venture tra Nissan e Dongfeng in Cina. Seppure con il nuovo metodo di contabilizzazione il sistema di reportistica dell'utile netto rimarrà invariato, d'ora in poi il conto economico non riporterà più i risultati di Dongfeng-Nissan nei ricavi netti e nell’utile operativo.