Parigi – Peugeot 308, un design puro e un cockpit innovativo per sensazioni inedite. I designer e gli ingegneri di Peugeot hanno progettato una berlina audace, intuitiva e moderna. Grazie alla nuova piattaforma modulare Emp2, la nuova Peugeot 308 ha dimensioni compatte e una massa alleggerita di 140 kg. La scelta forte di interni puri e di un posto di guida innovativo – il Peugeot i-cockpit – è una promessa di nuove sensazioni. Il suo alto livello qualitativo, frutto di un capitolato molto ambizioso, si pone l’obiettivo di collocare la vettura ai più alti livelli, e riflette la crescita nella gamma del marchio.
La nuova Peugeot 308 rispetta le caratteristiche imprescindibili del segmento C, con dimensioni compatte (lunghezza 4,25 m e altezza 1,46 m),  spazio interno abitabile e bagagliaio particolarmente voluminoso (470 litri sotto il ripiano posteriore). Ma va molto oltre e si propone anche come alternativa forte e distintiva per conquistare nuovi clienti.
«La nuova Peugeot 308 ha un design esterno puro e tecnologico, che trasmette robustezza e qualità», dice  Gilles Vidal, direttore dello stile Peugeot. Grazie alla sua compattezza, alle proporzioni equilibrate, alla massa ridotta e a una carrozzeria adattata quanto più possibile alla meccanica, la nuova Peugeot 308 ostenta una postura elegante e dinamica, come un atleta consapevole della propria forza. La sua personalità si esprime nell’attenzione e nella qualità conferite a ogni dettaglio. La nuova Peugeot 308 presenta una firma luminosa forte.
Nell’anteriore, i proiettori full Led sottili, espressivi e cesellati come un’opera di gioielleria, definiscono uno sguardo felino e tecnologico. Sono proposti di serie sull’ allestimento Allure, il che costituisce un’anteprima mondiale nel segmento. Nel posteriore, ritroviamo il tema dell’arco e dei 3 artigli Peugeot, disegnati dalle luci a Led che rafforzano l’immagine tecnologica e dinamica della vettura.
Interni puri e tecnologici, quando l’audacia diventa un’evidenza. «Quando si sale a bordo si scopre un universo dalle linee pulite, assolutamente inedito nel mondo delle berline, con un posto guida intenso, innovativo ed intuitivo, il Peugeot i-cockpit», dichiara  Vincent Devos, capo del prodotto.
Il Peugeot i-cockpit offre sensazioni nuove. Tutto è progettato per vivere un’esperienza di guida sensoriale ed intuitiva: un volante compatto per sensazioni dinamiche intense, un quadro strumenti in posizione alta per leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle
centrale alta valorizzante e un grande touchscreen da 9,7 pollici per una guida intuitiva. Quest’ultimo concentra numerosi comandi con un’ergonomia evidente. Ciò ha permesso ai designer di creare una plancia estremamente pura, solo con pochi pulsanti. Quest’approccio inedito, in cui purezza fa rima con tecnologia, trova il suo simbolo nel tasto di regolazione del volume, trattato come un bell’oggetto hi-fi.
«Su strada, il piacere di guida è portato all’estremo dalla nuova piattaforma modulare Emp2. Con un considerevole guadagno di massa, contribuisce al dinamismo e alla maneggevolezza della nuova Peugeot 308», afferma Laurent Declerck, direttore del progetto della nuova Peugeot 308.
L’esperienza di guida della nuova Peugeot 308, amplificata dal volante compatto, fa leva sul know-how di Peugeot sulle sospensioni e sulle caratteristiche della nuova piattaforma Emp2. Quest’ultima, all’avanguardia della tecnologia con 116 brevetti depositati, contribuisce alle qualità dinamiche di alto livello. Partecipa anche alla sicurezza, al comfort, grazie all’offerta di numerosi sistemi di aiuto alla guida e alla notevole riduzione della massa sulla vettura:  140 kg rispetto alla generazione precedente. Quest’alleggerimento contribuisce al dimensionamento di tutti gli organi e permette, fra l’altro, un’importante diminuzione delle emissioni di CO2. Infatti, la nuova Peugeot 308 sarà un nuovo punto di riferimento, con una proposta inferiore a 85 g/km di CO2.
La nuova Peugeot 308 è l’espressione della strategia di crescita nella gamma avviata da alcuni anni dal Marchio. Il suo capitolato aveva come chiave di volta la qualità ai massimi livelli. Quest’ambizione ha guidato i designer e gli ingegneri sin dall’inizio del progetto. Ogni elemento, sia all’esterno che all’interno della vettura, è stato trattato con un’eleganza e una cura particolari.
Il quadro strumenti, ad esempio, fa riferimento all’alta orologeria e il suo design evoca tecnologia e dinamismo. Anche la scelta dei materiali, nobili e valorizzanti, o gli elementi decorativi cromo satinato o nero lucido, contribuiscono a questa percezione di qualità.
Sarà lo stabilimento di Sochaux a produrre la nuova Peugeot 308. I siti francesi di Trémery e Douvrin forniranno tutti i gruppi motopropulsori.
La nuova Peugeot 308 sarà presentata in anteprima mondiale al Salone di Francoforte il 10 settembre e inizierà la sua commercializzazione nell’autunno del 2013 in Europa.
Da parte sua 208 T16 Pikes Peak è pronta. Pronta a sfidare tutti ed il cronometro nella cronoscalata più antica e più ardita al mondo: la salita in vetta a “Cima di Pike”. In attesa del 30 giugno, quando con Sebastien Loeb si avventerà sulle oltre 156 curve che la porteranno fino al traguardo posto a 4.301 metri d'altitudine, la specialissima 208 T16 da oltre 875 cavalli ha già indossato la “tuta” da corsa. Una “tuta” che abbina modernità – esaltata dal grande alettone ereditato dalla 908 Le Mans – e storia del Marchio, con le strisce colorate Peugeot Sport che riprendono la gloriosa livrea della 205 Turbo16, campione del mondo rally 1985 e 1986.