Rüsselsheim. “Il ritorno di Opel” è lo slogan della 41a 24 ore del Nürburgring (17– 20 maggio). Nel primo anno del ritorno ufficiale ai rally e alle gare su circuito, Opel si presenta anche a questa celebrazione dello sport automobilistico. Sono attesi circa 200.000 spettatori, che potranno ammirare le 12 Opel private, tra cui la nuovissima Astra Opc Cup da corsa e la Manta con la coda di volpe che è diventata un vero e proprio cult.
Una delle Astra Opc da corsa di Kissling Motorsport partecipa con la livrea bianca e gialla, i colori di Opel nelle competizioni. Grazie alla videocamera di bordo, gli spettatori della tv potranno godere le immagini trasmesse dal posto di guida. Alex Hofmann, pilota di Astra Opc, commenterà le immagini dal vivo, con informazioni esclusive sulla corsa. L’ex pilota motociclistico ha esperienza con questo tipo di reportage dal vivo: <<Non vedo l’ora di guidare l’Astra Opc nella 24 ore sul Ring. La macchina va benissimo ed è incredibilmente veloce. Farò del mio meglio per trasmettere a tutti gli spettatori l’atmosfera della corsa senza filtri, proprio come la si respira dietro al volante>>.
Sull’Astra di Hofmann, che porterà il numero di gara 110, saranno puntati anche tutti gli occhi delle persone presenti nei due piani del centro ospitalità sopra la chicane Ngk, dove si riuniranno i concessionari Opel, i loro partner, i dipendenti e numerosi ospiti. Oltre a un programma di intrattenimento “24 ore su 24” con informazioni costanti sull’andamento della gara, sarà presente anche Joachin Winkelhock, ex pilota di Dtm e vincitore a Le Mans, a disposizione per interviste e per firmare autografi. Da menzionare anche la campagna “Siedi in prima fila”: durante la 24 ore, furgoni Opel si recheranno presso le tende e i campeggi dei molti appassionati Opel all’interno dell’“Inferno verde” portando 1.000 seggiolini pieghevoli Opel che saranno distribuiti gratuitamente ai tifosi.
<<Attività come la nostra partecipazione alla 24 ore svolgono un ruolo molto importante nel riorientamento della nostra azienda. Ci consentono infatti di definire chiaramente il profilo del marchio –  ha dichiarato Thomas Sedran, membro del consiglio di amministrazione di Adam Opel Ag con responsabilità per la corporate strategy – Sfruttiamo una tradizione di successi, soprattutto nelle attività sportive più popolari e riservate ai clienti. Si tratta di persone attente alle prestazioni e alla qualità, e allo stesso tempo pratiche, con i piedi per terra e sincere, proprio come Opel>>.
In totale gareggeranno sette team della nuova Astra Opc Cup. I fedeli tifosi Opel che saranno presenti lungo la Nordschleife sosterranno l’Astra Opc da 300 cv insieme alla leggendaria Manta B con la coda di volpe che affronta questa classica gara di durata per la 13ma volta.
Per Opel gareggiare su questo circuito è un po’ come giocare in casa. Sulla Nordschleife del Nürburgring il marchio ha festeggiato innumerevoli vittorie nelle corse turismo per amatori. In ambito professionistico, la Calibra V6 con Manuel Reuter alla guida dal 1993 è diventata un’icona per gli appassionati, prima nel Dtm (master turismo tedesco) poi nel successivo campionato Itc, di cui conquistò il titolo nel 1996. Reuter fu anche il primo tra i piloti del marchio nel 1998 nel campionato Stw (che seguì al Dtm-Itc) con Vectra e il vincitore in classifica generale alla 24 ore del Nürburgring nel 2003 con una Astra V8 coupé.

NO COMMENTS

Leave a Reply