Verona –  Spre oggi Automotive Dealer Day, il principale evento in Europa dedicato al mercato della distribuzione automobilistica che si svolge a Veronafiere fino a giovedì 16 maggio. Una tre giorni di networking, organizzata da Quintegia, per fare il punto su strategie e nuove sfide per il business auto, alla presenza di opinion leader e decision maker provenienti da tutta Europa e non solo. Accanto alle delegazioni da mercati chiave quali Usa e Brasile, per la prima volta a Verona arrivano anche i dealer cinesi guidati dall’associazione nazionale di categoria, Cada. Mentre sul fronte dei temi debuttano domani i due nuovi filoni dell’edizione 2013: Automotive Brand Marketing, riferito al rapporto tra aziende, brand e consumatori, e il Digital Autolab, sull’impatto delle tecnologie digitali. Tra le novità anche le testimonianze dal mondo della comunicazione, dello sport, dell’università e della finanza che arricchiranno i tradizionali workshop sulla distribuzione auto (vendite, servizi, usato, post vendita, scenari, best practice sulle singole aree di business, ecc.) con innovative prospettive intersettoriali.  
Più di 4mila partecipanti, 15 case automobilistiche, 150 operatori della stampa estera, 7mila mq di area espositiva e un centinaio di relatori italiani ed internazionali. Questi i numeri dell’11ma edizione del Dealer Day. Presenti inoltre più di 80 aziende in area business e i vertici delle associazioni di filiera, tra cui Federauto e Unrae che hanno scelto l’appuntamento veronese come tagliando obbligatorio per fronteggiare criticità e soluzioni e per far ripartire il settore.
<<Nonostante le difficoltà – dichiara Tommaso Bortolomiol, manager di Quintegia –  abbiamo conferma che tra gli operatori ci sia la forte necessità di confrontarsi e aggiornarsi per affrontare le sfide di oggi e sembra che il dealer day sia il contesto giusto>>.
In primo piano ovviamente la crisi dell’auto, un mercato che vale l’11,4% del Pil e occupa 1.200.000 persone (fra diretto ed indotto allargato), ma che continua a registrare contrazioni a doppia cifra: -19,9% sul fronte delle immatricolazioni nel 2012 rispetto al 2011; -41,7% delle ragioni sociali dal 2002 ai primi mesi del 2013 (-7% solo nell’ultimo anno) e in maniera quasi uniforme anche il numero di mandati e le sedi dei concessionari; -40% di vendite medie per mandato nell’ultimo quinquennio. Trovare quindi soluzioni e strategie per trasformare il declino in risorsa per innovarsi, trasformarsi e vincere le sfide del futuro è l’obiettivo di Automotive Dealer Day che alternerà agli oltre 35 workshop in 7 sessioni parallele, meeting (fra cui, i dealer meeting di Porsche e Peugeot e Service Incontra, promosso da Volkswagen Group Italia, home sponsor dell’evento), masterclass, fast workshop interattivi, contest con premiazioni e eventi serali come l’Automotive dealer night (15 maggio, ore 20:00), un tour enogastronomico nel centro storico di Verona per continuare le attività di networking anche al di fuori del centro congressi, in un contesto informale. E per festeggiare i 50 anni di vita della Porsche 911 Carrera, la casa di Stoccarda esporrà a Veronafiere la prima e l’ultima versione della sua vettura più famosa proprio in occasione di Automotive Dealer Day.
ARGOMENTI CORRELATI
*Porsche Carrera
*Leays